Prigione di Pollsmoor

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

La prigione di Pollsmoor, ufficialmente nota come Pollsmoor Maximum Security Prison, è una prigione situata a Tokai, sobborgo di Città del Capo, in Sudafrica. Tra i suoi detenuti più celebri vi fu Nelson Mandela, che descrisse la prigione, riprendendo un famoso verso di Oscar Wilde, come: "una tenda blu che i prigionieri chiamano cielo".

Nella prigione di Pollsmoor sono tuttora rinchiusi i prigionieri più pericolosi del paese. Nonostante la prigione sia stata designata per una capienza massima di 4 336 criminali sorvegliati da 1 278 dipendenti, il numero odierno di detenuti supera le 7 000 unità.[senza fonte]

Tra le altre personalità di spicco che hanno speso tempo nella prigione ricordiamo Marlene Lehnberg, Walter Sisulu, Ahmed Kathrada e Allan Boesak.

Struttura della prigione[modifica | modifica wikitesto]

Dalla sua fondazione nel 1964 la prigione ha ricevuto una costante espansione e al suo interno sono presenti 5 prigioni:

  • The Admission Centre
  • Medium A Prison, che ospita i detenuti minorenni e coloro in attesa del processo
  • Medium B Prison, che ospita detenuti maschi adulti
  • Medium C Prison, che ospita detenuti maschi adulti con sentenze fino ad un anno e detenuti in attesa del rilascio
  • The Female Prison, che ospita detenuti femmine

Admission Centre[modifica | modifica wikitesto]

Il Pollsmoor Admission Centre è la più grande prigione all'interno della struttura. Al suo interno sono detenuti 3.200 prigionieri (più della metà dell'intera Pollsmoor). I prigionieri nell'Admission Centre sono in attesa di sentenza, perciò il loro numero varia giornalmente. La prigione è sovraffollata in quanto sono presenti più del doppio delle persone rispetto ai piani iniziali.

Criminalità nella struttura[modifica | modifica wikitesto]

C'è una forte presenza di criminalità organizzata all'interno di Pollsmoor, e le varie gang sono suddivise in tre sezioni separate in ogni singolo piano della struttura. Questa segregazione è stata attuata con lo scopo di contenere le gang, e soprattutto la facilità con cui queste organizzazioni reclutavano nuovi membri. Nonostante ciò, la loro presenza e forza rimane molto alta.

Sono presenti tre gang principali: i 26s, i 27s ed i 28s, note come "i numeri". Sono affiliate tra loro, ognuna con una propria gerarchia e un proprio scopo all'interno del complesso. I 26s raccolgono denaro tramite gioco d'azzardo e contrabbando, i 27s hanno la funzione di far rispettare le regole ed i 28s fungono da soldati. I membri delle gang sono facilmente riconoscibili per i loro tatuaggi ed alcuni rimuovono gli incisivi.

Raramente al di fuori della prigione i membri delle gang riescono ad uscirne; i loro tatuaggi soprattutto rendono il loro status di affiliati molto chiaro. Ci sono stati casi in cui alcuni prigionieri hanno preferito confessare falsi reati pur di non venire scarcerati.

Pollsmoor nei media[modifica | modifica wikitesto]

Documentario della BBC[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2001 la prigione di Pollsmoor è stata il soggetto di un documentario della BBC diretto da Clifford Bestall. Il documentario si è concentrato su due detenuti in procinto di scarcerazione, Erefan Jacobs e Mogamat Benjamin (allora il leader della gang dei 28s), e sul loro tentativo di adattamento alla vita al di fuori della struttura.

Fotografie di Michael Subotzky[modifica | modifica wikitesto]

Il 27 aprile 2005 Michael Subotzky ha organizzato una mostra avente come oggeto delle foto panoramiche scattate all'interno di Pollsmoor. La mostra, chiamata Die Vier Hoeke (i quattro angoli), fu di grande successo.

Ross Kemp[modifica | modifica wikitesto]

Pollsmoor fu mostrata nella serie televisiva Ross Kemp on Gangs.

La lunga strada verso la libertà[modifica | modifica wikitesto]

Nel film Mandela - La lunga strada verso la libertà Nelson Mandela viene trasferito da Robben Island a Pollsmoor dopo aver speso 18 anni sull'isola.

Controllo di autoritàVIAF (EN150447083 · LCCN (ENno2004030997 · WorldCat Identities (ENlccn-no2004030997