Premio Leopardo delle Nevi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Medaglia Leopardo delle nevi

Il premio Viaggio tra le cime più alte dell'Unione Sovietica, meglio noto come premio Leopardo delle nevi (in russo: Снежный барс) è stato un premio alpinistico sovietico, dato ad alpinisti di alto livello. Viene ancora riconosciuto nella Comunità degli Stati Indipendenti. Per ricevere questo premio, uno scalatore deve conquistare tutti i cinque picchi di 7000 metri e oltre che si trovano nella ex Unione Sovietica.[1]

Nelle montagne del Pamir in Tajikistan ci sono tre picchi Leopardo delle nevi, Il picco Ismail Samani (ex picco del Comunismo), 7.495 m, il picco Korženevskaja, 7.105 metri e il picco Ibn Sina (ex picco Lenin), 7.134 m, sul confine Kirghizistan-Tagikistan. Nel Tian Shan ci sono due picchi Leopardo delle nevi, il picco Žeņiš Čokusu (o pik Pobedy), 7.439 metri, in Kirghizistan (sul confine con la Cina), e il Khan Tengri, 7010 m, al confine Kirghizistan-Kazakistan.

L'elevazione geologica del Khan Tengri è 6995 m, ma la sua calotta glaciale arriva a 7010 m. Per questo motivo, è considerato un settemila.

In ordine di difficoltà il picco Žeņiš Čokusu è di gran lunga il più difficile e pericoloso, seguito dal Khan Tengri, dal picco Ismail Samani, dal picco Korženevskaja, e dal picco Ibn Sina.

Ci sono più di 600 scalatori, tra cui 31 donne, che hanno ricevuto questo premio dal 1961 fino al 2012.[2]

Il primo italiano a conquistare il premio è stato Carlalberto Cimenti detto Cala, raggiungendo con successo la cima del picco Ismail Samani il 19 agosto 2015.

Record[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ http://www.alpklubspb.ru/ass/a388.htm Story of the medal "The Voyage to the highest mountains of the USSR" ("Snow Leopard") (in russo)
  2. ^ http://www.russianclimb.com/snowleopard/table.htm Vladimir Shataev's list of climbers who completed the program

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]