Preglio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Preglio (o Prelio) è un toponimo diffuso in tutto il centro nord italiano, riferibile a località morfologicamente anche molto diverse tra loro.

La diffusione[modifica | modifica wikitesto]

Preglio è usato per indicare zone circoscritte e piccole rientrando così nella categoria dei microtoponimi. Per esempio è riconducibile a questa categoria una località nei pressi del lago di Como[1] o una collina nel comune di Cantarana. Ci sono però alcune eccezioni anche notevoli, presso Montaldo Roero una valle è detta Preglio e ancora più rilevante è il lago Preglio presso Castiglione della Pescaia[2] ora ridotto ad un'estesa palude e già citato da Cicerone per via dell'isola Clodia residenza di Lesbia che fu amata da Catullo.

Origine del nome[modifica | modifica wikitesto]

L'origine del nome può essere riconducibile al sostantivo latino proelium ("battaglia"). Diventa però difficile stabilire se questi luoghi furono teatri di antichi scontri. L'unico accenno in merito, nella storiografia locale, è riferito alla frazione già citata di Cantarana [3].

La località detta Preglio presso Cantarana (AT)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Bollettino del R. comitato geologico. Serie IV - anno VIII 1907, pag. 28
  2. ^ http://web.dsc.unibo.it/~baffa/ig/castiglione_dintorni.htm
  3. ^ In ricordo della lapide dei caduti, 1933. Giuseppe Bonaiuto