Porto Canale Leonardesco

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Il Porto Canale Leonardesco

Il Porto Canale Leonardesco di Cesenatico è uno dei monumenti più importanti della città.

Il porto-canale di Cesenatico viene scavato nei primissimi anni del sec. XIV dal Comune medievale di Cesena, che lo dota anche di una piccola fortezza per la sua difesa. Il 6 settembre 1502 è oggetto di un sopralluogo da parte di Leonardo di Vinci, incaricato da Cesare Borgia di verificare le infrastrutture civili e militari del nuovo ducato di Romagna: in tale visita Leonardo realizza due disegni del porto canale - una veduta a volo d'uccello e una pianta quotata e orientata - entrambi presenti nel "Codice L", uno dei suoi taccuini di appunti, conservato a Parigi alla biblioteca dell'Institut de France. Non vi sono documenti che autorizzino a ritenere il Porto Canale di Cesenatico esito di una progettazione leonardesca (il porto esisteva già da due secoli) né modificato sulla base di suoi suggerimenti: tuttavia, il "passaggio" di Leonardo ha avuto una forte valenza identitaria per la comunità locale, tanto da far definire il Porto Canale "Leonardesco".

Da sempre è l'asse portante del centro storico cittadino e bagna le vie Carlo Armellini, Giordano Bruno, il Corso Giuseppe Garibaldi e via Marino Moretti.

Lungo il canale sono presenti alcuni importanti luoghi cittadini:

  • la Casa museo "Marino Moretti"
  • piazza Pisacane
  • la pescheria del 1911
  • piazza Ciceruacchio

Vi si trova inoltre il Museo della Marineria, un museo ospitato in parte all'aperto sulle acque stesse del porto-canale. Vi si svolgono inoltre manifestazioni come la Cuccagna dell'Adriatico e il Presepe della Marineria.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]