Porolissum

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Porolissum
Gate Porolissum.jpg
Ricostruzione della porta pretoria dell'antico castrum di Porolissum.
Periodo di attività 106 - Gallieno
Località moderna Mirșid in Romania
Unità presenti legioni: vexillationes della IIII Flavia, XIII Gemina, V Macedonica, III Gallica e VII Gemina.
auxilia: Cohors I Ulpia Brittonum, Cohors V Lingonum, Cohors I Augusta Ituaeorum, Cohors II Dacorum, Cohors VI Thracum, Cohors I Hispanorum e Numerus Palmyrenorum.
Dimensioni castrum 230 x 300 metri (pari a 6,9 ettari)
Provincia romana Dacia
Status località Municipio

Porolissum fu un importante centro militare della Dacia romana, al centro del cosiddetto limes Porolissensis. Creato inizialmente come un accampamento militare nel 106 al termine della conquista della Dacia, operata da Traiano negli anni 101-106. La successiva città, cresciuta rapidamente attorno al castrum ed alle canabae, fu al centro del commercio con le native e ancora libere popolazioni dei Daci, a nord-ovest della provincia romana. Divenne capitale provinciale della Dacia Porolissensis attorno al 124 sotto l'imperatore Adriano. In seguito fu fatta municipio sotto Settimio Severo. Fu probabilmente abbandonata sotto il principato di Gallieno dopo il 256.

Il sito archeologico è attualmente uno dei più importanti e meglio conservati in Romania, e si trova presso il villaggio di Moigrad, frazione di Mirșid nel distretto di Sălaj.

Nella cultura di massa[modifica | modifica wikitesto]

Il romanzo ucronico-fantascientifico Guerre imperiali, dello scrittore americano Harry Turtledove, è ambientato per la maggior parte nella città di Polisso, il nome neolatino attribuito all'antica città di Prolissum. Non è specificato se il cambiamento di nome derivante dalla soppressione di una sillaba sia un errore oppure una modifica voluta.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]