Kokonoe Yume

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Ponte sospeso Kokonoe Yume)
Jump to navigation Jump to search
Kokonoe Yume
Kokonoe Dream Big Suspension Bridge Oita,JAPAN.jpg
Localizzazione
StatoGiappone Giappone
CittàKokonoe
Attraversafiume Naruko
Coordinate33°10′26″N 131°13′36″E / 33.173889°N 131.226667°E33.173889; 131.226667
Dati tecnici
TipoPonte sospeso
Materialecalcestruzzo
Lunghezza390 m
Altezza luce173 m
Realizzazione
Inaugurazione30 ottobre 2006
Mappa di localizzazione

Il Kokonoe Yume (九重夢?) è un ponte pedonale sospeso nella città di Kokonoe, nella prefettura di Ōita. È il ponte pedonale più alto del Giappone[1] e, secondo il Guinnes dei primati, il ponte pedonale sospeso più lungo al mondo.[2][3]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Veduta del ponte

Inaugurato il 30 ottobre 2006, il ponte ha un'altezza di 173 m (dalla superficie dell'acqua) e una lunghezza di 390 m, e, al momento dell'inaugurazione, era il ponte pedonale più lungo e più alto del Giappone; nel 2015, dopo la costruzione del Grande ponte sospeso Mishima (400 m) ha perso il primato per il ponte sospeso più lungo dello stato.[3][4] È largo 1,5 m ed è progettato per sopportare il carico di 1 800 adulti.[5] Al centro del ponte è presente una grata che permette di vedere il fiume Naruko sottostante.

Dal ponte si può vedere la cascata Shindo, considerata tra le 100 più belle cascate del Giappone.

Grazie all'apertura nel periodo autunnale, durante la quale si può ammirare il foliage della valle del fiume Naruko, il ponte ha superato i 100 000 visitatori 9 giorni dopo l'apertura e i 300 000 visitatori dopo 24 giorni, il 22 novembre.[6] Il 28 dicembre sono stati raggiunti i 500 000 visitatori[6] e il 10 aprile 2007 si è tenuta una cerimonia in occasione del milione di visitatori.[6] La popolarità del ponte ha fatto sì che, a fronte dei 2 miliardi di Yen necessari alla costruzione del progetto, 730 milioni sono stati ripagati con otto anni di anticipo.[7]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1993 la proposta di costruzione di un ponte sul fiume Naruko venne inclusa nel piano di promozione turistica della città di Kokonoe. Il nome Yuma (? sogno) deriva dal fatto che nel 1956 Matao Matsu, una commerciante della città, propose la costruzione di un ponte sul fiume durante una riunione dell'associazione dei commercianti per discutere su come aumentare il numero di turisti.[8][9]

Dall'ottobre 2007, parte dei proventi del ponte sono stati utilizzati per ampliare i sussidi sanitari locali ai ragazzi fino ai 14 anni (nel resto del Giappone, i sussidi vengono solitamente erogati esclusivamente ai bambini in età prescolare).[10]

Il 17 settembre 2008 è stato messo sul mercato il "Kuju Yume Burger", nato da uno sforzo congiunto tra il governo di Kokonoe e la Camera di commercio. L'hamburger è ispirato agli hamburger Sasebo, un piatto tipico della vicina città di Sasebo.[11] Per promuovere il panino, la città ha creato la mascotte "Yume Burger-kun"[12] e ha permesso la vendita a soli 6 negozi certificati.[13]

L'11 ottobre 2008 è stata completata e aperta la strada prefettizia n. 40 Iida Kogen Nakamura Line Bypass (936 metri), per permettere ai turisti di raggiungere il ponte con facilità, evitando la vecchia strada prefettizia, troppo stretta per il passaggio di due automobili affiancate.[14]

Visitatori[modifica | modifica wikitesto]

  • 30 ottobre 2006: apertura[5][6]
  • 10 aprile 2007: 1 milione di visitatori (163 giorni dopo l'apertura)[6]
  • 16 settembre 2007: 2 milioni (322 giorni dopo l'apertura).[6] Questo traguardo superò le stime del governo locale, che avevano previsto circa 300 000 visitatori annuali.[15]
  • 15 ottobre 2009: 5 milioni[6]
  • 1 marzo 2017: 10 milioni[6]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (JA) “夢”大吊橋800万人 オープン7年で達成, in 西日本新聞, 22 ottobre 2013. URL consultato il 22 ottobre 2013 (archiviato dall'url originale il 22 dicembre 2013).
  2. ^ (EN) Longest bridge, suspension bridge for pedestrians, su Guinness World Records. URL consultato il 18 novembre 2020.
  3. ^ a b Non è chiaro perché il Grande ponte sospeso Mishima, lungo 10 metri in più, non sia stato certificato come più lungo dal Guinnes dei primati.
  4. ^ (JA) 事業概要 | 日本最長 富士を望む大吊橋 三島スカイウォーク, su mishima-skywalk.jp. URL consultato il 18 novembre 2020.
  5. ^ a b 九重“夢”大吊橋公式とは? 九重“夢”大吊橋公式サイト
  6. ^ a b c d e f g h (JA) 毎日新聞, 九重“夢”大吊橋:入場者100万人突破 暖冬が客足を加速 /大分, su spanews.exblog.jp, 11 aprile 2007. URL consultato il 18 novembre 2020.
  7. ^ (JA) 「九重“夢”大吊橋の実現!その発想を企業経営に活かす!」 (PDF), su hanew.jp. URL consultato il 18 novembre 2020.
  8. ^ (JA) 絶景つり橋 1人の夢から400万人|原文テキスト, su yomiuri.co.jp. URL consultato il 18 novembre 2020 (archiviato dall'url originale il 1º maggio 2013).
  9. ^ 九重"夢"大吊橋の建設(川田技法 Vol.27) (PDF), su kawada.co.jp, p. 32. URL consultato il 18 novembre 2020.
  10. ^ (JA) “夢”大吊橋・開業1年 : 企画・連載 : 大分 : 地域 : YOMIURI ONLINE(読売新聞), su yomiuri.co.jp. URL consultato il 18 novembre 2020 (archiviato dall'url originale il 1º maggio 2013).
  11. ^ (JA) 九重“夢”バーガー作戦…大吊橋人気にあやかる : トピックス : 九州旅行情報 : 九州発 : YOMIURI ONLINE(読売新聞), su kyushu.yomiuri.co.jp. URL consultato il 18 novembre 2020 (archiviato dall'url originale il 14 ottobre 2008).
  12. ^ (JA) 大分・九重“夢”バーガーのキャラ決定 : トピックス : 九州旅行情報 : 九州発 : YOMIURI ONLINE(読売新聞), su kyushu.yomiuri.co.jp. URL consultato il 18 novembre 2020 (archiviato dall'url originale il 15 settembre 2008).
  13. ^ (JA) 【九重新聞】九重“夢”バーガー販売 地域新聞 oitatv.com, su oitatv.com. URL consultato il 18 novembre 2020 (archiviato dall'url originale il 22 settembre 2008).
  14. ^ (JA) バイパス開通 [collegamento interrotto], su ブログ・九重“夢”大吊橋・ここのえゆめおおつりばし. URL consultato il 18 novembre 2020.
  15. ^ (JA) 入場者400万人突破 九重“夢”大吊橋【大分のニュース】- 大分合同新聞, su oita-press.co.jp. URL consultato il 18 novembre 2020 (archiviato dall'url originale il 16 aprile 2012).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]