Pomfo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.

Il pomfo (dal greco πομϕός, pomfòs, «bolla») è una lesione edematosa del derma caratterizzata dalla seguenti proprietà:

  1. Forma: variabile, solitamente consiste in un rilievo cutaneo tondeggiante e liscio
  2. Grandezza: solitamente pochi mm ma può raggiungere anche dimensioni consistenti a causa della confluenza con altre lesioni;
  3. Colore: Rosso, rosaceo, bianco.
  4. Aspetti patologici visibili: alone eritematoso e pruriginoso.[1]

Eziologia[modifica | modifica wikitesto]

Si verifica generalmente in conseguenza di dermatosi, di allergie alimentari e farmacologiche, di infezioni virali, parassitosi intestinale, puntura di insetti. Lo si trova tipicamente nell'orticaria.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina
  1. ^ Le basi della dermatologia, Springer, p. 90.