Polo del freddo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Per polo del freddo si intende il luogo che ha fatto registrare la temperatura più bassa in ciascuno dei due emisferi terrestri: per esempio, il Polo Sud del freddo è la base Vostok (in russo: Станция Восток, Stancija Vostok, letteralmente "stazione est"), che il 1º luglio 2017 ha fatto registrare la temperatura di -91,8 °C. Ma la temperatura più bassa venne registrata tra Dome Argus (il rilievo più alto dell'Altopiano Antartico) e Dome Fuji, nel 2010 dalla NASA: -93,2 °C. Il primato di Polo Nord del freddo invece è conteso da tre località siberiane: Ojmjakon, Verchojansk e Tomtor: il primo sembrerebbe essere il luogo abitato più freddo della Terra, in quanto alcune fonti riportano un valore minimo di -83 °C nel 1916, tuttavia non è un dato ufficiale. Altre fonti affermano che la temperatura minima del villaggio sia di -69,9 °C. Gli altri due invece hanno fatto registrare temperature lievemente meno fredde: il record di Verchojansk si colloca a -68,8 °C mentre quello di Tomtor a -69,2 °C. La temperatura media minima a gennaio di Verhojansk è di -52 °C.

Località T° minima registrata Data
Verhojansk -68,8 °C febbraio 1892
Ojmjakon -69,9 °C,
-67 °C
26 gennaio 1926,
17 gennaio 2018
Tomtor -69,2 °C 2004

Va anche detto che il capoluogo della regione Sacha (Jacuzia), Jakutsk, è anch'essa una città molto fredda (popolazione: 267.983 nel 2010), avendo raggiunto nel febbraio 1891 la temperatura di -64,4 °C.