Pneumotorace iperteso

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Pneumotorace iperteso
Pneumothorax CXR.jpg
Raggi x dove si evince il Pneumotorace iperteso
Malattia rara
Classificazione e risorse esterne (EN)
Sinonimi
Pneumotorace a valvola

Per pneumotorace iperteso, si intende quella condizione pericolosa per la vita del soggetto che risulta da un lento deterioramento e peggioramento di un normale pneumotorace per effetto di un meccanismo a valvola che si può venire a creare in corrispondenza della rottura del parenchima polmonare o della parete toracica che ha causato lo pneumotorace e che consente il passaggio di aria solo verso il cavo pleurico e non viceversa. Per questo motivo si può verificare l'aumento della pressione contenuta nello spazio pleurico che, oltre al collasso del polmone colpito, provoca lo spostamento del mediastino e degli organi in esso contenuti verso il lato opposto fino a generare l'insufficienza respiratoria e/o sintomi cardiovascolari, legati principalmente al ridotto ritorno venoso che possono causare la morte del paziente: lo spostamento del mediastino causa compressione della vena cava inferiore arrestando o riducendo il ritorno venoso e predispone ad uno scompenso emodinamico grave.

Sintomatologia[modifica | modifica wikitesto]

I sintomi e i segni clinici sono: suono polmonare assente, dispnea, tachicardia, ipotensione, ipossia e cianosi.

Eziologia[modifica | modifica wikitesto]

Le cause sono diverse, possono essere di origine traumatica, di origine infettiva, oppure meccaniche (ventilazione meccanica). Infine può nascere come complicanza in sede di rianimazione cardiopolmonare. L'aria entra soprattutto per via dei colpi di tosse.

Esami[modifica | modifica wikitesto]

I raggi x aiutano per la corretta diagnosi, simile per sintomi è anche il tamponamento cardiaco, tale esame elimina dubbi sull'origine del danno. All'E.O. è utile ispezionare e palpare il segmento laringo-tracheale del collo che risulterà spostato dalla linea mediana verso l'emitorace sano.

Trattamento[modifica | modifica wikitesto]

la terapia consiste nella pleurodesi e nel drenaggio toracico accompagnato da decompressione con catetere. In alternativa l'immediata toracostomia.[1][2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ DC Cullinane, Morris JA Jr, Bass JG, Rutherford EJ, Needle thoracostomy may not be indicated in the trauma patient., in Injury, vol. 32, nº 10, dicembre 2001, pp. 749-52, PMID 11754880.
  2. ^ S Britten, Palmer SH; Snow TM, Needle thoracocentesis in tension pneumothorax: insufficient cannula length and potential failure, in Injury, vol. 27, nº 5, giugno 1996, pp. 321-2, PMID 8763284.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Joseph C. Segen, Concise Dictionary of Modern Medicine, New York, McGraw-Hill, 2006, ISBN 978-88-386-3917-3.
  • Douglas M. Anderson, A. Elliot Michelle, Mosby’s medical, nursing, & Allied Health Dictionary sesta edizione, New York, Piccin, 2004, ISBN 88-299-1716-8.
  • Keith Stone, Humphries L.Roger, Guida pratica alla diagnosi e alla terapia in medicina d’urgenza 1ª edizione, Milano, McGraw-Hill, 2005, ISBN 88-386-3908-6.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina