Pneumatico 4 stagioni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Esempio di pneumatici quattro stagioni

Lo pneumatico 4 stagioni (in inglese All-Season o All-Weather) è un tipo di pneumatico avente caratteristiche particolari che lo rendono adatto all'utilizzo in condizioni di temperatura ambientale mite, posizionandosi tra lo pneumatico tradizionale (uso estivo) e lo pneumatico invernale, risultando adatto a chi non trova pratico o conveniente l'uso di pneumatici invernali o di catene da neve, o a chi comunque percorre pochi chilometri (meno di 10.000 km) all'anno ed incorre per questo all'invecchiamento dello pneumatico a fronte della sua usura ridotta. Gli pneumatici quattro stagioni garantiscono una marcia sicura su neve e fondo (parzialmente) ghiacciato pur non avendo gli svantaggi (maggiore usura e minore tenuta di strada) che ha l'utilizzo di gomme invernali in piena estate.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Lo pneumatico 4 stagioni venne inventato nel 1977 dal produttore Goodyear, con il "Tiempo"; l'utilizzo di tale pneumatico ha visto una crescita molto lenta per via del ristretto numero di utenti che ne possono beneficiare e nel 2016 rappresentano il 5% dell'intero mercato pneumatici in Europa[1]

Lo sviluppo e studio di tali coperture è in genere limitato ad una rivisitazione più o meno elaborata delle varie soluzioni per pneumatici estivi e invernali.
Alcuni grandi produttori dopo la prima decade del terzo millennio hanno incominciato a classificare i propri pneumatici 4 stagioni come "All-Weather" (qualsiasi condizione meteorologica) per via delle migliori prestazioni invernali rispetto agli pneumatici "All-Season" tradizionali, prestazioni che permettono l'ottenimento della certificazione 3PMSF.

Come si riconoscono[modifica | modifica wikitesto]

Pneumatico generico con simbolo M+S, adatto per l'uso invernale
Esempio di simboli utilizzati per pneumatici 4 stagioni

Gli pneumatici 4 stagioni devono riportare come contemplato nei codici della strada europei, la dicitura "M&S" o "M+S" (in inglese: mud and snow; in italiano: fango e neve) sono utilizzabili in sostituzione degli pneumatici invernali o delle catene su strade dove l'uso di queste ultime è per legge obbligatorio (cartello blu rotondo raffigurante uno pneumatico con catene), ma alcuni modelli esattamente come per gli pneumatici invernali hanno anche un simbolo che raffigura un fiocco di neve ed una montagna a tre cime (Three Peak Mountain Snow Flake o 3PMSF) o di cristalli di neve. Tali simboli significano che la mescola e la scolpitura della gomma è particolarmente adatta per l'uso su strade innevate o con il fondo stradale freddo.

4 stagioni estivi, a sinistra con autodichiarazione M+S, a destra con certificazione 3PMSF

Tali coperture pur essendo pressoché tutte molto intagliate e drenanti, ed avere una mescola della gomma con caratteristiche intermedie rispetto a quelle usate per gli pneumatici invernali ed estivi, non sono tutte uguali, infatti esistono tre sottocategorie principali:

4 stagioni equilibrati, a sinistra con battistrada differenziato e solo M+S, a destra battistrada simmetrico e rotolamento vincolato con anche il 3PMSF
  • Pneumatici estivi con attitudine invernale, questa categoria ha generalmente solo il simbolo M+S, dove i vari tasselli per migliorare l'uso su fondi innevati presentano piccoli intagli e generalmente del tipo rettilineo e non sempre la mescola della gomma è studiata anche per il periodo invernale.
Pneumatico 4 stagioni con predisposizione invernale
  • Pneumatici 4 stagioni equilibrati, con tale tipologia è generalmente presente il simbolo 3PMSF e la struttura del battistrada è molto più simile a quella generalmente utilizzata per gli pneumatici invernali, ma con un rapporto vuoti/pieno minore.
  • Pneumatici 4 stagioni con maggiore predisposizione invernale, tale variante ha generalmente il simbolo 3PMSF e il battistrada è estremamente simile a quelli usati negli pneumatici invernali.

Funzionamento[modifica | modifica wikitesto]

Gli pneumatici 4 stagioni per poter garantire l'aderenza su neve devono adottare sia le soluzioni degli pneumatici invernali che per pneumatici estivi:

  • Lamelle e lamelle 3D, i tasselli degli pneumatici presentano degli intagli per migliorare l'uso su superfici innevate, soluzione che indebolisce il tassello e ne aumenta la deformabilità, condizione mitigata dalle lamelle 3D, che pur garantendo l'intaglio riducono la deformabilità del tassello.
  • Mescola della gomma con caratteristiche intermedie in modo da non far decadere le prestazioni durante il periodo freddo o caldo, in modo d'avere un comportamento bilanciato tutto l'anno evitando l'eccessiva duttilità delle mescole invernali nei periodi caldi e l'eccessiva rigidezza delle mescole estive in inverno.
  • Disegni drenanti, per garantire l'espulsione dell'acqua durante il periodo di piogge più abbondanti e frequenti.

Prestazioni[modifica | modifica wikitesto]

Trattandosi di un compromesso, generalmente non eccellono in nessuna delle due condizioni, in quanto devono garantire l'usabilità in ogni condizione e di fanno non specializzandosi in nessuna di esse. Dal 2017 sono stati fatti varie prove comparative tra pneumatici estivi, invernali e 4 stagioni nelle varie condizioni operative, questi esami pratici hanno permesso di notare come in molti casi (pur sempre con le dovute eccezioni) i pneumatici 4 stagioni permettano prestazioni molto simili alle coperture invernali nella stagione fredda, mentre tendono ad avere un risultato di compromesso in condizioni estive.[2][3][4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Trasporti Portale Trasporti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di trasporti