Pentapoli cirenaica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

La pentapoli cirenaica (dal greco antico πέντε "cinque" e πόλις "città") fu un'unità amministrativa prima greca e poi romana che univa cinque città-colonie greche nella regione storico-geografica della Cirenaica, oggi in territorio libico. La pentapoli esistette dal IV sec a.C. al VII secolo d.C., quando la regione fu annessa ai territori dell'espansione islamica.

Le cinque città di cui era composta erano:

Fu citata nel Concilio di Nicea I del 325: «In Egitto, nella Libia e nella pentapoli cirenaica siano mantenute le antiche consuetudini per cui il vescovo di Alessandria abbia autorità su tutte queste province»[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ pentapoli nell'Enciclopedia Treccani, su treccani.it. URL consultato il 2 agosto 2021.
  2. ^ Concilio di Nicea I, canone VI.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Aa. Vv., Decisioni dei Concili Ecumenici (Classici della religione) (Italian Edition). UTET.