Sorbonne Université

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Paris IV: Paris-Sorbonne)
Jump to navigation Jump to search
Sorbonne Université
Ubicazione
StatoFrancia Francia
CittàParigi
Dati generali
Motto« créateurs de futurs depuis 1257 »
Fondazione1º gennaio 2018
Tipopubblica
PresidenteJean Chambaz
AffiliazioniEUA, LERU, UNICA
Mappa di localizzazione
Sito web

La Sorbonne Université è un'università francese situata a Parigi. L'università è stata istituita il 1º gennaio 2018 con la fusione dei due atenei Università Paris-Sorbonne e Università Pierre e Marie Curie.[1][2][3]

Organizzazione[modifica | modifica wikitesto]

Veduta degli edifici dell'università Sorbonne Université dalla rue Saint-Jacques.

La Sorbonne Université si struttura in istituti e unità didattiche di formazione e ricerca, riuniti in tre facoltà:[4]

  • Facoltà di Medicina
  • Facoltà di Scienze e Ingegneria
    • le unità di formazione e ricerca, gli istituti e le scuole afferenti agli ambiti dell'ingegneria e delle scienze
  • Facoltà di Lettere
    • le unità di formazione e ricerca afferenti alle discipline di Lettere, Lingue, Scienze umane e sociali
    • CELSA la Scuola di studi superiori in Scienze dell'informazione e della comunicazione (École des hautes études en sciences de l'information et de la communication)
    • ESPE la Scuola superiore per d'insegnamento e educazione (École supérieure du professorat et de l'éducation) dell'Académie de Paris

Sedi[modifica | modifica wikitesto]

Le cinque sedi principali della Sorbonne Université sono i campus: della Sorbona, di Pierre e Marie Curie, della Pitié-Salpêtrière, e i centri di Clignancourt e Malesherbes. L'università dispone inoltre di 26 sedi a Parigi e nella regione Île-de-France e tre osservatori oceanografici lungo le coste francesi.

Parigi[modifica | modifica wikitesto]

II arrondissement di Parigi
  • Institut national d'histoire de l'art (INHA)
IV arrondissement di Parigi
  • Centro di studi catalani, in rue Sainte-Croix-de-la-Bretonnerie
V arrondissement di Parigi
  • Campus della Sorbona, in rue Victor-Cousin
  • Campus Pierre et Marie Curie (ex campus de Jussieu)
  • Institut de géographie et de l'aménagement, in rue Saint-Jacques
  • Istituto di studi iberici, in rue Gay-Lussac
  • Centro Internazionale di Studi francofoni, in rue Victor Cousin
  • Sito Curie, in rue Pierre et Marie Curie
  • Institut du Fer-à-Moulin, in rue du Fer-à-Moulin
VI arrondissement di Parigi
L'ex refettorio del convento dei Cordiglieri, in rue de l'École-de-Médecine
« Qui s'erigeva l'antico convento dei Cordiglieri, ove la Società dei diritti dell'uomo e del cittadino, nota come Club dei Cordiglieri, s'adunò dal 1791 al 1794 »
  • Campus dei Cordiglieri
  • Maison de la recherche, in rue Serpente 28 con il laboratorio di geografia Espaces, Nature et Culture (ENeC)
  • Institut d'art et d'archéologie (Centro Michelet), in rue Michelet 3
  • Institut d'urbanisme et d'aménagement, in rue Serpente
  • Centro di studi slavi, in rue Michelet 9
  • Campus di Raspail
XII arrondissement di Parigi
  • Campus di Saint-Antoine, in rue du Faubourg Saint-Antoine 184
  • Institut de la vision, in rue Moreau 17
  • Sito Trousseau, in avenue du Docteur Arnold Netter 26
XIII arrondissement di Parigi
  • Campus della Pitié-Salpêtrière
XIV arrondissement di Parigi
  • Institut d'astrophysique de Paris (IAP), in boulevard Arago 98 bis
XVI arrondissement di Parigi
  • Scuola superiore per d'insegnamento e educazione (ESPE)
XVII arrondissement di Parigi
  • Centro di Malesherbes (ex sede dell'HEC di Parigi), in boulevard Malesherbes
XVIII arrondissement di Parigi
  • Centro di Clignancourt, in rue Francis-de-Croisset
XX arrondissement di Parigi
  • Sito Tenon, in rue de la Chine

Île-de-France[modifica | modifica wikitesto]

Altre regioni[modifica | modifica wikitesto]

Estero[modifica | modifica wikitesto]

Partenariati e collaborazioni[modifica | modifica wikitesto]

Sorbonne Université è membro dell'Association Sorbonne Université con l'Université de technologie di Compiègne, l'Institut européen d'administration des affaires, il Museo nazionale di storia naturale di Francia, il CIEP Centro internazionale per gli studi pedagogici, il Pôle supérieur Paris-Boulogne-Billancourt (PSPBB) e quattro centri di ricerca: il CNRS, l'INRIA, l'Inserm (Institut national de la santé et de la recherche médicale) e l'IRD (Istituto di ricerca per lo sviluppo).[5]

L'università appartiene altresì all'Associazione delle università europee (EUA)[6], alla Rete istituzionale delle università dalle Capitali d'Europa (UNICA)[7] e alla Lega Europea delle Università di Ricerc (LERU) che riunisce 23 fra gli istituti europei più prestigiosi.[8].

Storia e patrimonio[modifica | modifica wikitesto]

La nuova università si presenta profondamente radicata nel tessuto urbano di Parigi intriso di storia, arte e cultura. Nasce infatti dalla fusione di due delle eccellenze accademiche di Francia, votata alla continuità e raccogliendone l'eredità, persegue l'ambizioso progetto allora iniziato, coniugando al contempo tradizione ed innovazione.

Università Paris-Sorbonne[modifica | modifica wikitesto]

Università Paris-Sorbonne
Ubicazione
StatoFrancia Francia
CittàParigi
Dati generali
SoprannomeParis IV
Fondazione1º gennaio 1971-31 dicembre 2017
Tipopubblica
Studenti23 324
Mappa di localizzazione
Sito web

L'Université Paris-Sorbonne (Paris IV) è stata un'università francese attiva dal 1º gennaio 1971 al 31 dicembre 2017. Fu una delle tredici Università di Parigi create nel 1970 in seguito ai fatti del maggio 1968 e rimaste tali sino al 31 dicembre 2017. L'ateneo fu l'erede della facoltà di Lettere e Scienze Umane della precedente Sorbona, denominazione quest'ultima, che vantava nella propria denominazione ufficiale e che condivideva con altre tre università nel V arrondissement di Parigi.

In seguito alla riforma dell'Università nel 1968, la Loi d'orientation progettata da Edgar Faure, le cinque facoltà dell'antica Università di Parigi si divisero e si ricomposero dando vita a tredici università interdisciplinari. Quattro di esse si dividono gli edifici della Sorbona destinati fino ad allora alle Facoltà di Lettere e Scienze Umane. Queste università ottennero altri edifici nella città di Parigi. Tre università "ereditiere" conservarono il nome di Sorbona nel loro titolo ufficiale: Paris-Sorbonne (Paris IV), Sorbonne Nouvelle (Paris III), situate nel centre Censier, e Panthéon-Sorbonne (Paris I). I locali della Sorbona ospitano anche una parte dell'université René Descartes (Paris V) e la Chancellerie (rectorat de Paris).

Erede del Collège fondato nel 1257 da Robert de Sorbon nel sito dell'antica Sorbona e poi della Facoltà di Lettere dell'Università di Parigi, l'Université Paris-Sorbonne (Paris IV) è stata creata dal decreto del 23 dicembre 1970, confermata dal decreto del 17 luglio 1984. Dalla sua creazione è stata diretta da sei rettori: alla fondazione, lo storico Alphonse Dupront, a cui sono succeduti il filosofo Raymond Polin, il grecista Jacques Bompaire, poi lo storico delle religioni Michel Meslin, lo storico urbano e dei mondi contemporanei Jean-Pierre Poussou, il linguista Georges Molinié e dal maggio 2003 il geografo Jean-Robert Pitte. La loro azione si volse nella valorizzare dell'eredità culturale della Sorbona imperniata sulle discipline letterarie, le scienze umane e ponendo al primo posto lo studio delle civiltà e la conservazione delle discipline tradizionali.

Paris IV ha annoverato tra i membri del suo corpo docente i latinisti Pierre Grimal, Jacques Heurgon e Pierre Wuilleumier, gli storici Henri-Irénée Marrou, Jérôme Carcopino e la grecista Jacqueline Worms de Romilly, seconda donna eletta all'Académie française.

Università Pierre e Marie Curie[modifica | modifica wikitesto]

Università Pierre e Marie Curie
Place Jussieu.JPG
Ubicazione
StatoFrancia Francia
CittàParigi
Dati generali
SoprannomeParis VI
Fondazione1º gennaio 1971-31 dicembre 2017
Tipopubblica
Studenti32 000
Mappa di localizzazione
Sito web

L'Università Pierre e Marie Curie (Université Pierre et Marie Curie; nota anche come Université Paris VI o UPMC) è stato un grande istituto universitario francese, attivo dal 1º gennaio 1971 al 31 dicembre 2017. Svolgeva attività in tutti i campi della ricerca ai massimi livelli, come dimostrano i molteplici riconoscimenti e premi vinti dai suoi ricercatori unitamente alle numerose collaborazioni internazionali che l'università intrattenne nei cinque continenti.

L'università aveva sede nel Campus di Jussieu del quartiere latino di Parigi nel quinto arrondissement; contava oltre 180 laboratori, la maggior parte dei quali, associata con il Centre national de la recherche scientifique (CNRS). La facoltà di medicina includeva l'ospedale della Salpêtrière e l'ospedale Saint-Antoine. Alcuni tra gli istituti e laboratori più conosciuti dell'ateneo, sono l'Istituto Henri-Poincaré, l'Institut d'astrophysique de Paris, il Laboratorio di informatica e reti (LIP6) ed infine, l'Institut de mathématiques de Jussieu-Paris Rive Gauche (IMJ-PRG) e il Laboratoire Kastler-Brossel che condivideva, rispettivamente, con l'Université Paris Diderot e con l'École normale supérieure.

Personalità illustri[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (FR) Histoire, su sorbonne-universite.fr. URL consultato il 10 luglio 2018.
  2. ^ (FR) Le calendrier, su lanouvelleuniversite.fr. URL consultato il 10 luglio 2018.
  3. ^ (FR) Projet d'établissement, su sorbonne-universite.fr. URL consultato il 10 luglio 2018.
  4. ^ (FR) Arrêté du 4 août 2017 portant création de regroupements de composantes à l'université Sorbonne Université, in Journal officiel de la République française, nº 0223, 23 settembre 2017. URL consultato il 10 luglio 2018.
  5. ^ (FR) Les membres de l'association Sorbonne Université [I membri dell'associazione Sorbonne Université], su Association Sorbonne Université. URL consultato il 10 luglio 2018.
  6. ^ (EN) EUA Members Directory, su EUA – European University Association. URL consultato il 10 luglio 2018.
  7. ^ (EN) Members and Contacts, su UNICA – Institutional Network of the Universities from the Capitals of Europe. URL consultato il 10 luglio 2018.
  8. ^ (EN) Our members, su LERU – Lega Europea delle Università di Ricerca. URL consultato il 10 luglio 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]