Paredra

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Un paredro è una divinità il cui culto è associato a un'altra, genericamente di maggiore importanza e di sesso opposto.

Il termine, di origine greca, significa chi siede accanto[1].

Esempi si possono trovare nella relazione tra Atum e Nebethetepet oppure tra Heqet e Thot. Si veda anche il richiamo, ne L'ardore di Roberto Calasso (Adelphi, 2010), che cita Brahman e la sua paredra. In genere, tutta la religione induista prevede varie figure di paredro.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Con esso, peraltro, era designato anche una figura di funzionario, il paredro, che assisteva gli arconti.
Religione Portale Religione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Religione