Paraworld

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Paraworld
videogioco
PiattaformaWindows
Data di pubblicazione2006
GenereStrategia in tempo reale
TemaFantasy
OrigineGermania
SviluppoSpieleentwicklungskombinat
PubblicazioneKochmedia, Sunflowers
Modalità di giocoGiocatore singolo, multigiocatore
Periferiche di inputMouse, tastiera
SupportoDVD
Requisiti di sistemaMinimi: Pentium da 1.6 GHz
o equivalente Athlon,
512 MB RAM,
scheda grafica con 128 MB RAM,
Directx 9.0c, Windows XP o Windows 2000
Consigliati: Pentium da 3 GHz
o equivalente Athlon,
1 GB RAM,
scheda grafica con almeno 256 MB RAM,
DirectX 9.0c,
Windows XP o Windows 2000

Paraworld è un videogioco di strategia in tempo reale pubblicato il 25 settembre 2006. È stato sviluppato dalla compagnia tedesca SEK[1] con sede a Berlino. Il gioco presenta più di 50 animali preistorici, specialmente dinosauri e mammiferi del Pleistocene.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

XIX secolo. Il protagonista di quest'avventura è un team composto da tre giovani e brillanti scienziati: il geologo testa calda Anthony Cole, la biologa naturalista Stina Holmund, e il timido ma intelligentissimo Bèla Andràs Benedek. Essi scoprono l'esistenza di una dimensione parallela alla loro, seguendo le ricerche del geniale matematico Jervis Babbit. Attraverso alcuni specifici portali, i tre giungono in questa dimensione parallela: un mondo preistorico in cui tribù di uomini selvaggi vivono assieme ai dinosauri, estinti da tempo sulla Terra. I tre finiscono però vittime di Babbit: l'uomo in passato aveva fondato la SEAS, una società segreta per la ricerca di dimensioni parallele. I suoi studi l'avevano condotto alla scoperta di questo mondo parallelo, ma le sue intenzioni erano tutt'altro che filantropiche: le sue losche mire erano legate alle differenti leggi fisiche che governano quel mondo, che, tra l’altro, causano l’assenza dell’invecchiamento. La scoperta venne tenuta segreta, finché i tre giovani scienziati non erano venuti anche loro a conoscenza di quel mondo. Babbit perciò li ha condotti con l’inganno in quel mondo selvaggio, per poi abbandonarli ad un destino di morte. I tre giovani però non demordono, sfruttano il loro ingegno e si uniscono alle tre tribù principali che si danno battaglia per il controllo delle risorse e dei territori; da qui il gioco si segue lo sviluppo delle vicende fino a un'epica conclusione durante la quale una etnia prevarrà sulle altre, scoprendo infine la sorte che attende il gruppo di studiosi.

Modalità di gioco[modifica | modifica wikitesto]

Nel corso del videogioco, occorre raccogliere cibo, legna, pietra; c'è ovviamente necessità di costriuire diversi edifici per poter creare unità e potenziare armamenti. Sono presenti anche dei "teschi", utili a fornire alcuni potenziamenti. Si controllano anche gli eroi, personaggi muniti di abilità speciali, in grado, grazie alle uccisioni di salire di grado. Salendo di grado questi personaggi diventeranno più forti e acquisiranno automaticamente nuove e speciali abilità. Caratteristica principale di questo strategico è la possibilità, per entrambe le fazioni, di schierare vari tipi di dinosauri addomesticati per la guerra, tra cui uno di tipo "Titano", dotato di potenziali belliche superiori e unico per ogni fazione.

Tribù[modifica | modifica wikitesto]

  • Norsemen: simili ai Vichinghi, i Norsemen sono guerrieri molto robusti. Sono in grado di costruire diversi edifici, e, ancor più importante, fortificazioni difensive. Inoltre, nei combattimenti ravvicinati dispongono di diverse unità molto efficienti.
  • Dustrider: simili ai berberi, i Dustrider sono nomadi, vivono nel deserto, alcuni dei loro edifici sono delle vere e proprie unità mobili. Rappresentano la più flessibile tra le tribù.
  • Clan del Drago: ispirato alle popolazioni dell'Asia orientale è, con l'esclusione dei SEAS, la tribù tecnologicamente più avanzata, specializzata nella costruzioni di trappole e unità meccaniche.
  • SEAS: è l'abbreviazione di Società delle Scienze Alternative Esatte. In ParaWorld non erano giocabili, finché non venne creato il SEASMOD:[2] tale modalità renge i Seas giocabili consentendo di usarli in modalità MultiGiocatore, Schermaglia, e anche a giocatore singolo.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Spieleentwicklungskombinat. in Italiano, "Sviluppo gioco combinato".
  2. ^ Para-Welt - Forum • View topic - [SEASMOD] Make S.E.A.S. playable in Paraworld

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi