Paolo Scarpi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Paolo Scarpi (...) è uno storico delle religioni italiano, esperto di religioni del mondo classico, professore ordinario di "storia delle religioni" all'Università di Padova.

Opere principali[modifica | modifica wikitesto]

  • Spazio della trasgressione e spazio dell'ordine. Itinerari mitici della famiglia nell'antica Grecia, in Elisa Avezzù e Oddone Longo (a cura di), KOINON AIMA. Antropologia e lessico della parentela greca, Bari 1991, 63-75.
  • Ermete Trismegisto, Poimandres, introd., trad. e commento a cura di Paolo Scarpi, Venezia, Marsilio 1997 (aggiornata e corretta) ("Letteratura Universale Marsilio"), 11-105.
  • La fuga e il ritorno. Storia e mitologia del viaggio, Venezia, Marsilio 1992, 5-253.
  • La terra senza male. Lontananza degli dei ed equilibrio cosmico nella Grecia antica, in M. Raveri (a cura di), Del bene e del male. Tradizioni religiose a confronto, Marsilio, Venezia 1997, 117-24
  • Apollodoro, I miti greci (Biblioteca), introduzione, commento ed edizione a cura di P. Scarpi, trad. di Maria Grazia Ciani, Fondazione L. Valla - Mondadori, Milano 1996, XXXIV-833; 1984, XXXIV-831 (edizione riveduta e corretta: introduzione, commento, edizione e indice mitologico a cura di P. Scarpi)
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie