Palma (araldica)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Palma è un termine utilizzato in araldica per indicare il ramo del palmizio. Correntemente si usa palma anche per indicare la pianta, che sarebbe più appropriato definire palmizio.

Dettagli[modifica | modifica wikitesto]

La palma è simbolo di vittoria e della pace con essa ottenuta, può anche indicare il martirio (vedi palma del martirio). Uno o due rami di palma portati come ornamenti esteriori su uno stemma civico possono indicare gli assedi (e quindi il martirio) subìto dalla città. La palma è stata spesso assunta nello stemma da chi aveva condotto una prolungata resistenza in battaglia.[1] La corona con le palme è formata da una corona d'oro all'antica con due palme di verde passate in croce di Sant'Andrea e moventi dai lati interni della corona.

Stemma ufficiale della Tripolitania italiana

Nell'araldica militare italiana la palma al naturale fruttata d'oro, emblema della Tripolitania, è il simbolo concesso alle unità che hanno combattuto nella Guerra Italo-Turca.

Nell'araldica imperiale napoleonica la palma era l'insegna dei baroni scienziati (quarto sinistro di rosso, alla palma d'argento in banda).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ G. di Crollalanza, Enciclopedia araldico-cavalleresca pag. 19, Pisa, 1887.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • "Vocabolario araldico ufficiale", a cura di Antonio Manno – edito a Roma nel 1907.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Araldica Portale Araldica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di araldica