Palazzo dell'Arengo (Rimini)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Palazzo dell'Arengo
Rimini Palazzo dell'Arengo.JPG
Palazzo dell'Arengo
Ubicazione
Stato Italia Italia
Regione Emilia-Romagna Emilia-Romagna
Località Rimini
Indirizzo piazza Cavour
Coordinate 44°03′38.99″N 12°33′56.81″E / 44.06083°N 12.56578°E44.06083; 12.56578Coordinate: 44°03′38.99″N 12°33′56.81″E / 44.06083°N 12.56578°E44.06083; 12.56578
Informazioni
Condizioni In uso
Costruzione XIII secolo
Realizzazione
Proprietario storico Podestà di Rimini

Il Palazzo dell'Arengo (anticamente Palatium comunis) è un maestoso edificio in stile romanico-gotico di Rimini, situato in piazza Cavour.

Storia e descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Sormontato da merlature, qui si riuniva, nel tardo medioevo, il consiglio del popolo riminese. Il loggiato del palazzo fu eretto per volontà del podestà di Rimini, Mario de Caronesi, nel 1204, come ricordato da un'epigrafe riportata su uno dei pilastri del loggiato stesso.[1] Conserva al piano superiore affreschi della scuola riminese del 1300. Fu restaurato più volte, nel 1562, nel 1672 e nel periodo 1919 - 1923. La tradizione vuole che nel loggiato a livello strada - luogo ove i notai tenevano banco e veniva pubblicamente amministrata la giustizia - ci fosse il grosso masso, detto lapis magnum, sul quale i debitori insolventi erano condannati a battere tre volte il sedere nudo, pronunciando a voce alta la formula cedo bonis.[2]

L'ampio loggiato a piano terra è impostato su poderosi colonnati che sorreggono distesi archi a sesto acuto; al primo piano vi è una grande sala dotata di finestre a polifora. Il palazzo è poi dotato di una torre campanaria, originariamente adibita anche a luogo di detenzione.

Altre immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]