PalaMangano (Palermo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da PalaUditore)
PalaMangano
già PalaUditore
Informazioni
Stato Italia Italia
Ubicazione Viale Leonardo da Vinci, 635, 90145 Palermo
Inizio lavori 23 febbraio 1998
Inaugurazione 1999
Copertura Si
Pista d'atletica No
Costo 11.405.000.000 Lire
Mat. del terreno Parquèt
Proprietario Comune di Palermo Palermo-Stemma.png
Uso e beneficiari
Pallavolo
Pallacanestro
Pallamano
Capienza
Posti a sedere 900

Il PalaMangano è un palazzetto dello sport di Palermo, il cui nome è dedicato alla memoria dell'allenatore di pallacanestro Massimo Mangano. Il palazzetto dello sport è gemello al contemporaneo PalaOreto situato nella zona Sud della città.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il palazzetto è stato costruito grazie ai fondi delle XIX Universiade del 1997, i lavori sono iniziati il 23 febbraio del 1998 e terminati a circa un anno e mezzo dopo. In origine era conosciuto come PalaUditore, è stato ribattezzato il 3 novembre 2013[1], in seguito alla decisione della giunta comunale del giugno precedente[2].

Estensione[modifica | modifica wikitesto]

Ha un'estensione di circa 10.000 m² e si trova al confine tra il quartiere Uditore e il quartiere Passo di Rigano.

Edificio[modifica | modifica wikitesto]

L'edificio dispone di una copertura lignea e fonoassorbente che consente l'utilizzo dell'edificio non solo per eventi sportivi ma anche musicali. Le specifiche del campo consentono lo svolgimento di partite internazionali di pallavolo, pallacanestro e pallamano.

Manifestazioni[modifica | modifica wikitesto]

Negli ultimi anni è stata anche la sede delle manifestazioni di cosplay di Palermo.[3] Il 23 marzo 2012 ha ospitato il concerto della cantante Giorgia.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Giulio Figlia, Il PalaUditore diventa PalaMangano, in 100passijournal.info, 3 novembre 2013. URL consultato il 7 novembre 2013.
  2. ^ PalaMangano a Palermo: finalmente il battesimo, in realbasketsicilia.it, 23 giugno 2013. URL consultato il 7 novembre 2013.
  3. ^ Cosplayda al PalaUditore rosalio.it