Ottaviano Arcimboldi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ottaviano Arcimboldi
arcivescovo della Chiesa cattolica
Stemma.GuidantonioArcimboldi.JPG
Incarichi ricoperti Arcivescovo di Milano
Nato  ?, Milano
Elevato arcivescovo 1497, Duomo di Milano
Deceduto ottobre 1497

Ottaviano Arcimboldi (Milano, 1465 circa – Milano, ottobre 1497) è stato un arcivescovo cattolico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ottaviano Arcimboldi era nipote di Guidantonio Arcimboldi e figlio, secondo a quanto riferisce il Litta, di Luigi, figlio a sua volta del cardinale Giovanni Arcimboldi, fratello di Guidantonio[1]. Uomo assai dotto, versatile nella filosofia e nello studio della lingua ebraica[2], Ottaviano seguì la carriera ecclesiastica grazie anche alla posizione dello zio, grazie a cui poté diventar protonotario apostolico all'età di ventiquattro anni[2]. Sempre il Cazzani riferisce che, alla morte di Guidantonio (ottobre 1497), venne nominato arcivescovo all'età di 32 anni[2]. Si suppone, di conseguenza, che nacque verso il 1465. Ottaviano non poté, però, essere consacrato come tale: morì a Roma[2] pochi giorni dopo la morte dello zio, prima che potesse infatti prendere ufficialmente possesso dell'arcidiocesi, dato per cui alcuni storici non lo contemplano nella cronotassi episcopale[1][2].

Stemma[modifica | modifica wikitesto]

Immagine Blasonatura
Ornements extérieurs Archevêques.svg
Coat of arms of the House of Arcimboldi.svg
Ottaviano Arcimboldi
Arcivescovo di Milano

D'oro alla banda di rosso, carica di tre stelle a sei punte, del campo (Arcimboldi). Lo scudo, accollato a una croce astile patriarcale d'oro, posta in palo, è timbrato da un cappello con cordoni e nappe di verde. Le nappe, in numero di venti, sono disposte quindici per parte, in cinque ordini di 1, 2, 3, 4.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Angelo Pezzana, Storia della città di Parma, p. 403, nota 2. URL consultato il 15 maggio 2015.
  2. ^ a b c d e Eugenio Cazzani, Vescovi e Arcivescovi di Milano, p. 218.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Arcivescovo di Milano Successore ArchbishopPallium PioM.svg
Guidantonio Arcimboldi ottobre 1497 Ippolito I d'Este