Olav Duun

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Statua in memoria di Duun a Joa

Olav Duun (Fosnes, 1876Tönsberg, 1939) è stato uno scrittore norvegese. Figlio di contadini, fu egli stesso contadino e pescatore, finché, nel 1904 divenne maestro elementare. La vita rude a contatto della terra e i costumi del suo popolo offrirono la materia prima a tutti i suoi romanzi e novelle, che si susseguirono ininterrottamente a partire dal 1907.

Un sentimento dalla vita forte e primitivo, le acute descrizioni psicologiche, il tratto sicuro della narrazione, sono i pregi maggiori di tutta l'opera di Duun, che contribuì al ritorno della letteratura norvegese alla tradizione nazionale d'ispirazione pagana.

Più complesso, vario e ampio nella rappresentazione della vita e del costume norvegesi e del carattere dei personaggi, è il ciclo di romanzi Odin (1818-23), l'opera più notevole della moderna letteratura norvegese, che raggiunge, nella narrazione della storia di una famiglia di contadini, toni di alta epicità, in uno stile potente ed essenziale, vicino a quello delle saghe islandesi.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Di traverso (1909)
  • Tre amici (1914)
  • La coscienza tranquilla (1916)
  • Odin (1818-23)
  • Il prossimo (1929)
  • Tormentosa inchiesta (1932)
  • Ultimi anni di vita (1933)
  • Dio sorride (1935)
  • Uomini e potenze (1938)

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN66543636 · LCCN: (ENn80028027 · ISNI: (EN0000 0001 0910 6520 · GND: (DE118746367 · BNF: (FRcb123634648 (data)
biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie