Oftalmoplegia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

In medicina, per oftalmoplegia si intende una paralisi della muscolatura estrinseca o intrinseca del bulbo oculare che impedisce i movimenti del bulbo stesso, compresi quelli involontari dell'accomodazione. È dovuta a traumi, mancanza della tiamina (vitamina B1), affezioni di origine infiammatoria, botulismo, lesioni vascolari, miopatie[1]
o tumori.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Jungbluth H, Wallgren-Pettersson C, Laporte J., Centronuclear (myotubular) myopathy in Orphanet Journal of Rare Diseases., Sep 25;3:26. 2008.
medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina