Obiettivo (idea)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Un obiettivo è un'idea del futuro o del risultato desiderato che una persona o un gruppo di persone immagina, pianifica e si impegna a raggiungere.

Un obiettivo è più o meno simile a uno scopo, il risultato previsto che guida la reazione, o un fine, che è un oggetto, sia fisico che astratto, che ha un valore intrinseco.

Impostazione degli obiettivi[modifica | modifica wikitesto]

La teoria della definizione degli obiettivi è stata formulata sulla base della ricerca empirica e definita una delle teorie più importanti nella psicologia organizzativa.[1] Lo psicologo Edwin A. Locke e lo scienziato Gary P. Latham, i padri della teoria della definizione degli obiettivi, hanno fornito una revisione completa dei risultati principali della teoria nel 2002.[2] In sintesi, Locke e Latham hanno scoperto che obiettivi specifici e difficili portano a prestazioni più elevate rispetto a obiettivi facili o istruzioni per "fare del proprio meglio", purché venga fornita una retroazione sui progressi, la persona si impegni a raggiungere l'obiettivo e la persona abbia la capacità e le conoscenze per svolgere l'attività.

Secondo Locke e Latham, gli obiettivi influenzano le prestazioni nei seguenti modi:[2]

  1. gli obiettivi indirizzano l'attenzione e lo sforzo verso attività rilevanti per l'obiettivo,
  2. obiettivi difficili portano a uno sforzo maggiore,
  3. gli obiettivi aumentano la persistenza, mentre gli obiettivi difficili prolungano lo sforzo e
  4. gli obiettivi portano indirettamente all'eccitazione e alla scoperta e all'uso di conoscenze e strategie rilevanti per il compito.

Gli obiettivi possono essere a lungo termine, intermedio o a breve termine. La differenza principale è il tempo necessario per raggiungerli.[3] Ci si aspetta che gli obiettivi a breve termine vengano raggiunti in un periodo di tempo relativamente breve, gli obiettivi a lungo termine in un periodo di tempo lungo e quelli intermedi in un periodo di tempo medio.

Caratteristiche dell'obiettivo[modifica | modifica wikitesto]

Alcune caratteristiche di un obiettivo aiutano ad essere definiti e a determinare la motivazione di un individuo a raggiungerlo.

  • L'importanza è determinata dall'attrattiva, dall'intensità, dalla rilevanza, dalla priorità e dal segno di un obiettivo. L'importanza può variare da alta a bassa.
  • La difficoltà è determinata da stime generali della probabilità di raggiungere l'obiettivo.[4]
  • La specificità è determinata se l'obiettivo è qualitativo e varia da vago a dichiarato con precisione.[4]
  • L'intervallo temporale è determinato dalla durata dell'obiettivo e dall'intervallo da prossimale (immediato) a distale (ritardato).[4]
  • Il livello di coscienza si riferisce alla consapevolezza cognitiva di una persona di un obiettivo.
  • La complessità di un obiettivo è determinata da quanti sotto-obiettivi sono necessari per raggiungere l'obiettivo e da come un obiettivo si collega a un altro.[4]

Obiettivi personali[modifica | modifica wikitesto]

Gli individui possono fissare obiettivi personali: uno studente può fissare un obiettivo di un punteggio elevato in un esame; un atleta potrebbe correre diverse miglia al giorno; un viaggiatore potrebbe tentare di raggiungere una città di destinazione entro poche ore; un individuo potrebbe tentare di raggiungere obiettivi finanziari come il risparmio per la pensione o il risparmio per un acquisto.

La gestione degli obiettivi può dare ritorni in tutte le aree della vita privata. Sapere esattamente cosa si vuole ottenere rende chiaro su cosa concentrarsi e migliorare, e spesso può aiutare a stabilire inconsciamente la priorità su quell'obiettivo. Tuttavia, anche il successo dell'adattamento degli obiettivi (capacità di disimpegno e di riimpegno degli obiettivi) fa parte del condurre una vita sana.[5]

La definizione e pianificazione degli obiettivi promuove la visione a lungo termine, la missione intermedia e la motivazione a breve termine. Focalizza l'intenzione, il desiderio e l'acquisizione di conoscenze, e aiuta a organizzare le risorse.

Un lavoro efficiente sugli obiettivi include il riconoscimento e la risoluzione del senso di colpa, il conflitti interiori o la convinzione limitante che potrebbe indurre a sabotare i propri sforzi. Fissando obiettivi chiaramente definiti, si può successivamente misurare e essere orgogliosi del raggiungimento di tali obiettivi. Si possono vedere progressi in quella che potrebbe sembrare una lunga, forse difficile, fatica.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) J.B. Miner, The rated importance, scientific validity, and practical usefulness of organizational behavior theories: A quantitative review, vol. 2, n. 3, Academy of Management Learning & Education, 2003, pp. 250-268, DOI:10.5465/amle.2003.10932132.
  2. ^ a b (EN) Edwin A. Locke e Gary P. Latham, Building a practically useful theory of goal setting and task motivation: a 35-year odyssey, in American Psychologist, vol. 57, n. 9, settembre 2002, pp. 705-717, DOI:10.1037/0003-066X.57.9.705, PMID 12237980.
  3. ^ (EN) Jennifer Creek e Lesley Lougher, Goal setting, su Occupational therapy and mental health, 2008.
  4. ^ a b c d Deckers, Lambert (2018). Motivation: biological, psychological, and environmental (5th ed.). New York: Routledge. ISBN 9781138036321. OCLC 1009183545.
  5. ^ (EN) Wrosch, Carsten; Scheier, Michael F.; Miller, Gregory E., Goal Adjustment Capacities, Subjective Well-Being, and Physical Health, su Social and Personality Psychology Compass, 1º dicembre 2013.
Controllo di autoritàGND (DE4117713-7

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]