Nu Genea

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nu Genea
Paese d'origineItalia Italia
GenereJazz-funk
Fusion[1]
Musica elettronica
Disco
Periodo di attività musicale2014 – in attività
EtichettaNG Records, Comet Records, Early Sounds Recordings, Tartelet Records, Carosello Records
Album pubblicati3

Nu Genea, in precedenza Nu Guinea, è un duo musicale[2] italiano formatosi nel 2014.[3][4][5][6]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

I primi anni[modifica | modifica wikitesto]

Il duo, composto da Massimo Di Lena e Lucio Aquilina, musicisti nativi di Napoli residenti a Berlino,[7] si forma nel 2014 come Nu Guinea e pubblica nello stesso anno l'omonimo EP di debutto.[8]

Nel 2015 inizia una collaborazione con Tony Allen, batterista originale del gruppo afro-beat di Fela Kuti, che porta alla pubblicazione il 15 febbraio 2016 dell'album The Tony Allen Experiments.

Nel 2018, tramite la propria etichetta NG Records, pubblicano l'LP Nuova Napoli in omaggio alla loro città natale, dove uniscono l'utilizzo di strumenti acustici con l'elettronica e voci in lingua napoletana[1][9]. L'album è molto apprezzato dalla critica specializzata[1][10][11][12][13] Segue una tournée nazionale[14][15] e internazionale che li porta in vari club e festival, come il Dekmantel ad Amsterdam, lo Strawberry Fields in Australia, il Queremos! in Brasile, il ClubToClub di Torino, il New Morning di Parigi, lo Strelka di Mosca[16] ecc.

Nu Guinea, con l'etichetta NG Records, insieme a DNApoli e Famiglia Discocristiana, cura una raccolta su dischi in vinile denominata Napoli Segreta, compilation incentrata sul salvataggio e sulla ripubblicazione di musica prodotta a Napoli negli anni '70 e '80[17][18], seguita nel 2020 da Napoli Segreta vol.2[19].

Il cambio di nome[modifica | modifica wikitesto]

Nel giugno 2021, il duo ha comunicato, tramite un post su Instagram, la scelta di modificare il nome in "Nu Genea"; i due musicisti hanno infatti motivato la loro decisione con le seguenti parole[20]:

«Ciao lovely people

durante lo scorso anno siamo stati inattivi sui Social. Abbiamo passato un po' di tempo con i nostri cari, ci siamo goduti la natura, abbiamo cucinato degli ottimi ragù e...abbiamo composto tanta nuova musica che non vediamo l'ora di condividere con voi!
Questa pausa ci ha permesso di riflettere sulle disuguaglianze e sulla carenza di diversità etnico-culturale, non solo nell'industria musicale, ma in più ambiti della società. In particolare le proteste della scorsa estate, relative a questi motivi, hanno acceso qualcosa dentro di noi.

Da qui la nostra decisione di cambiare nome in NU GENEA.

Con riferimento alla parola greca "γενεά" (genéa), che significa "nascita", Nu Genea vuole significare una nuova nascita nella nostra coscienza, nonché un nome che riflette più direttamente il concetto della nostra musica, ovvero miscelare stili e sonorità, che nel corso della storia hanno toccato il golfo di Napoli, e dare loro una nuova nascita. Questa leggera modifica di lettere ha cambiato considerevolmente il significato e ci riconcilia all'obiettivo primario che si prefigge la nostra musica.

Il nostro precedente nome è stato scelto nel 2013 in relazione alla natura dell'isola della Nuova Guinea, nell'Oceano Pacifico, in particolare alla sua splendida varietà faunistica e floreale, che ci ispirava un'idea di musica ricca di colori. In seguito ci siamo resi conto che, storicamente in America, gli italiani del sud (come noi) venivano apostrofati "Guineas", riferendosi alla tonalità di carnagione più scura e perciò ci sentivamo autorizzati (erroneamente) ad usare quella parola senza renderci conto di continuare ad alimentare vecchi stereotipi. All'inizio ci sembrava una scelta giusta, in modo ingenuo e superficiale, tenendo conto solo della nostra prospettiva e non di quella degli altri. Quei luoghi e quelle popolazioni hanno una storia molto complessa ed una cultura specifica, pertanto non sentiamo di avere il diritto di utilizzare quel nome senza avere una reale connessione con esso.

Pensiamo che lo scambio di idee, stili e tradizioni sia uno dei cardini e delle gioie di una società moderna e multiculturale, ma per favorire una maggiore connessione tra esseri umani c'è bisogno di un'attenta sensibilità. Ci abbiamo riflettuto a fondo e questa è una decisione molto importante per noi.

Vi vogliamo bene.
peace out xx
Nu Genea»

Sempre nel corso del 2021, in collaborazione con l'artista francese Célia Kameni, pubblicano il singolo Marechià[21][22][23] e firmano un contratto con l'etichetta discografica Carosello Records[24].

Il 13 maggio 2022 pubblicano l'album Bar Mediterraneo, il primo sotto il nuovo nome, per NG Records su licenza della Carosello Records[25]. Precedentemente, con la data del 5 maggio al X-Jazz di Berlino, hanno dato il via al loro tour internazionale, con una formazione di otto elementi, nei più famosi festival italiani ed europei. In occasione della tournée estiva hanno sviluppato il progetto NU GENEA INVITE coinvolgendo sul loro palco artisti internazionali tra i quali: L'Impératrice, Azymuth, Seun Kuti & Egypt 80, Kokoroko, Kit Sebastian, Los Bitchos, Quantic, The Mauskovic Dance Band e Yin Yin.[26]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Come Nu Guinea[modifica | modifica wikitesto]

Album in studio
  • 2016 - The Tony Allen Experiments (Comet Records)
  • 2018 - Nuova Napoli (NG Records)
EP
Singoli
  • 2017 - Amore (NG Records)

Come Nu Genea[modifica | modifica wikitesto]

Album
  • 2022 - Bar Mediterraneo (NG Records su licenza Carosello Records)
Singoli
  • 2021 - Marechià (NG Records) con Célia Kameni
  • 2022 - Tienaté (NG Records)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Davide Tucci, Nuova Napoli (recensione), in Ondarock, 2 maggio 2018.
  2. ^ Pierfrancesco Pacoda, Intervista ai Nu Genea: «Napoli è il posto perfetto per fare musica», su www.editorialedomani.it. URL consultato il 27 luglio 2022.
  3. ^ Giuliano Delli Paoli, «Noi, da Nu Guinea a Nu Genea: ecco perché», su Corriere del Mezzogiorno, 21 giugno 2021. URL consultato il 14 luglio 2022.
  4. ^ I Nu Guinea cambiano nome in Nu Genea: ecco perché, su Rockit.it. URL consultato il 14 luglio 2022.
  5. ^ I Nu Guinea cambiano nome in Nu Genea - Notizie, su SENTIREASCOLTARE. URL consultato il 14 luglio 2022.
  6. ^ Redazione Rumore, I Nu Guinea cambiano nome e diventano Nu Genea in attesa di pubblicare nuova musica - Rumore, su rumoremag.com, 18 giugno 2021. URL consultato il 14 luglio 2022.
  7. ^ Nu Genea, storia di due dj napoletani che da Berlino hanno conquistato il mondo, su Berlino Magazine, 11 febbraio 2020. URL consultato il 14 luglio 2022.
  8. ^ Damir Ivic, Da dove arriva la "Nuova Napoli" dei Nu Guinea, su redbull.com, 3 maggio 2018. URL consultato il 14 luglio 2022.
  9. ^ Il sogno napoletano dei Nu Guinea, in Internazionale, 23 agosto 2018.
  10. ^ Nu Genea, il duo napoletano che ha riportato in auge il jazz funk degli anni '70, in Panorama, 7 settembre 2021.
  11. ^ Nu Guinea - Nuova Napoli - Recensioni, su SENTIREASCOLTARE. URL consultato il 27 luglio 2022.
  12. ^ Recensione: Nu Guinea - Nuova Napoli - storiadellamusica.it, su www.storiadellamusica.it. URL consultato il 27 luglio 2022.
  13. ^ Recensione: Nu Guinea - Nuova Napoli - VICE, su www.vice.com. URL consultato il 27 luglio 2022.
  14. ^ https://meiweb.it/2019/02/07/nu-guinea-le-prime-nuove-date-per-nuova-napoli-live-band-italy-tour-2019/
  15. ^ NU GUINEA: “NUOVA NAPOLI” ITALY TOUR con LIVE BAND IN AUTUNNO! – RADAR, su radarconcerti.com. URL consultato il 27 luglio 2022.
  16. ^ Nu Guinea artisti, in Carosello records, 2021.
  17. ^ La Napoli segreta dei Nu Guinea, in ANSA.it, 8 gennaio 2019.
  18. ^ L'oro segreto di Napoli, in Rolling Stone, 16 febbraio 2020.
  19. ^ «Napoli segreta 2», ballando con le pepite trash anni '70/'80, in Il Mattino di Napoli, 26 marzo 2020.
  20. ^ I Nu Guinea cambiano nome e firmano con Carosello records, in Spettacoliculturaeventi, giugno 2021.
  21. ^ Il “Marechià” di Nu Genea, note e colori di una musica che fa sognare, in SkyTg24, 22 luglio 2021.
  22. ^ Nu Genea, i due dj che rilanciano la dance con un mix di francese e napoletano, in Corriere della Sera, 9 agosto 2021.
  23. ^ Nu Genea - Marechià (feat. Célia Kameni) (Radio Date: 09-07-2021), su EarOne. URL consultato il 14 luglio 2022.
  24. ^ Marco Sgrignoli, "Marechià" è il nuovo pezzo dei napoletani Nu Genea, in Ondarock, 11 luglio 2021.
  25. ^ I Nu Genea tornano con il nuovo album Bar Mediterraneo - RUMORE, su rumoremag.com, 21 aprile 2022. URL consultato il 30 maggio 2022.
  26. ^ NU GENEA - IL NUOVO ALBUM "BAR MEDITERRANEO", su www.carosellorecords.com, 13 maggio 2022. URL consultato il 30 maggio 2022.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica