Nintendo World Championship 1990

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Il Nintendo World Championship 1990 è stata una competizione videoludica istituita da Nintendo nel 1990.

Ispirata al film Il piccolo grande mago dei videogames uscito nello stesso anno, il campionato è durato 8 mesi e si svolse in 30 città degli Stati Uniti d'America per terminare (come nel film) a Los Angeles. Il 14 giugno 2015, in occasione del 25 anniversario del primo Nintendo World Championship, Nintendo ha organizzato una nuova competizione all'E3 2015 chiamata "Nintendo World Championship 2015".

Le categorie e i vincitori[modifica | modifica wikitesto]

Il torneo fu diviso in 3 categorie: Under 11, Da 12 a 17 e 18+. I vincitori delle rispettive categorie furono:

  • Under 11: Jeff Hansen
  • Da 12 a 17: Thor Aackerlund
  • 18+: Robert Whiteman

I giochi[modifica | modifica wikitesto]

Per la competizione furono 3 giochi per NES modificati quali: Super Mario Bros, Rad Racer e Tetris. Infilati in una cartuccia unica, i 3 giochi erano stati modificati appositamente per la competizione e avevano obbiettivi diversi:

  • Super Mario Bros: Bisogna collezionare 50 monete facendo nello stesso tempo un punteggio alto nel minor tempo possibile in quanto la competizione era a tempo. Le vite del gioco sono state aumentate a 99.
  • Rad Racer: Bisogna completare un percorso automobilistico creato appositamente sempre nel minor tempo possibile mentre il timer del gioco resta fermo a 099 minuti.
  • Tetris: Questo gioco non ha subito alcuna modifica. Bisogna fare 4 file con i blocchi nel tempo restante.

A tempo scaduto il punteggio veniva calcolato così: Punteggio di Super Mario Bros. + Punteggio di Rad Racer moltiplicato per 10 + Punteggio di Tetris moltiplicato per 25. Il calcolo veniva automaticamente eseguito dalla cartuccia.

Le cartucce[modifica | modifica wikitesto]

Per la competizione furono create 90 cartucce con il normale aspetto delle cartucce per NES ad eccezione un commutatore con 4 interruttori nell'angolo in alto a sinistra per modificare il tempo e l'etichetta riportante il logo del torneo, le indicazioni per l'uso del commutatore e il numero della cartuccia. Ogni finalista del torneo, anche se non vinceva poteva portarsi a casa una delle 90 cartucce. Nintendo produsse poi altre 26 copie della cartuccia: questa volta in una scocca dorata (come le cartucce della serie di The Legend of Zelda) e con il semplice logo della competizione ritagliato e colorato; furono distribuite in un concorso dalla rivista Nintendo Power[1][2].

Le cartucce di Nintendo World Championship 1990 sono considerate tra le più costose e le più rare nella storia dei videogiochi, con un valore stimato tra i 10000 e i 20000$[3][4][5].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Nintendo World Championships 1990, su atarihq.com. URL consultato il 13 agosto 2017.
  2. ^ (EN) Phil Theobald, Playing with Power, su Player One Podcast, 7 marzo 2009. URL consultato il 13 agosto 2017.
  3. ^ (EN) Holy Grails of Console Game Collecting, su RetroGaming with Racketboy, 5 ottobre 2006. URL consultato il 13 agosto 2017.
  4. ^ (EN) Chris Kohler, The quest for the golden Nintendo game, in Ars Technica, 13 settembre 2011. URL consultato il 13 agosto 2017.
  5. ^ (EN) JJ Hendricks, How I Got Nintendo World Championships Gold, su blog.pricecharting.com, 23 giugno 2009. URL consultato il 13 agosto 2017.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi