Nikon F2

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nikon F2
Nikon F2.jpg
Tipo Single Lens Reflex
Formato 35mm
Pellicola 135 (35 mm)
Modalità manuale
Innesto obiettivi Nikon F
Mirino 100%
Otturatore tendina in titanio sul piano focale
Esposimetro TTL
Sensibilità dell'esposimetro 12-3200 ASA
Tempi da 1sec a 1/2000sec, posa B
Tempi meccanici tutti
Bracketing no
Profondità di campo
Blocco dell'esposizione no
Esposizioni multiple
Flash integrato esterno
Tempo di sincro-flash 1/60s
Presa sincro P/C
Accessori
Note fatta in Giappone
Corpo della Nikon F2
Corpo aperto

La Nikon F2 è stata una celebre fotocamera SLR professionale 35 mm.

Venne prodotta fra il 1971 e il 1980 dalla Nikon (allora "Nippon Kogaku K.K."). Fu il secondo modello della lunga "serie F" di SLR professionali Nikon iniziata con la Nikon F (1959-1974) e proseguita in seguito con la F3 (1980 - 2001), F4 (1988 - 1996), F5 (1996 - 2005) e l'odierna F6 (2004 - oggi). Ciascuna di queste macchine fu esplicitamente progettata da Nikon con l'obiettivo di potersi qualificare come "miglior fotocamera del mondo".

La F2 è una fotocamera completamente costruita in metallo e controllabile in modo manuale (è perfettamente utilizzabile senza le batterie). Rispetto alla Nikon F, aveva una linea più arrotondata e numerose funzioni aggiuntive (basti pensare che il numero di pezzi che componeva la F2 era circa 1500 contro i 900 che componevano la F). Fra le innovazioni introdotte dalla F2 si possono ricordare:

  • cassetto dello specchio reflex più grande per ridurre l'effetto vignettatura con teleobiettivi e macro;
  • meccanismo del movimento dello specchio reflex più moderno (con la F, per bloccare lo specchio in posizione sollevata si perdeva un fotogramma, con la F2 si può bloccare a proprio piacimento senza perdere nessun fotogramma);
  • pulsante di scatto in posizione avanzata invece che arretrata come la F;
  • accorciamento della corsa per la leva di avanzamento;
  • scompartimento interno al corpo macchina per ospitare le 2 pile da 1,5 volt necessarie ad alimentare i mirini esposimetrici Photomic e interruttore on/off dell'esposimetro incorporato direttamente sulla leva di avanzamento (sulla F le pile al mercurio da 1,3 volt erano ospitate nei mirini Photomic e il pulsante on/off era posizionato sulla parte superiore del mirino);
  • mirini esposimetri più compatti;
  • visione di tempo di otturazione e diaframma impostato direttamente nel mirino;
  • dorso incernierato al corpo macchina, sulla F è estraibile, ereditato dai modelli telemetrici;
  • otturatore con ampliamento dei tempi di posa da 1 s a 1/2000 ed estensione fino a 10 s accoppiando la posa b e ruotando in posizione T il collare che riveste il pulsante di scatto, sincro flash portato a 1/80;
  • possibilità di montare il motore di avanzamento direttamente al corpo macchina senza dover fare nessuna modifica;
  • tasca memo-film sul dorso.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Immagini dagli archivi Nikon[modifica | modifica wikitesto]

Altre risorse ufficiali Nikon[modifica | modifica wikitesto]

Fotografia Portale Fotografia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di fotografia