NEXTA

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Nexta)
Jump to navigation Jump to search
NEXTA
Logo
StatoBielorussia Bielorussia
Linguabielorusso, russo
Generenotiziario di orientamento democristiano e liberale
FondatoreScjapan Pucila
Fondazione4 ottobre 2015
SedePolonia
Diffusione cartacea637000
Sito webnexta.tv/
 

Nexta è un media bielorusso distribuito principalmente attraverso i canali Telegram e YouTube. È diventato un popolare canale Telegram in Bielorussia come fonte principale di notizie sulle proteste del 2020-2021.

Al maggio 2021 conta 637.000 iscritti al canale YouTube e 1,8 milioni al canale Telegram.

Il media è stato criticato dal governo bielorusso per aver collaborato con gli attivisti d'opposizione durante le proteste il che secondo alcuni giornalisti significa che Nexta non è un fonte di notizie giornalistiche.[1] È stato anche criticato per aver pubblicato informazioni non verificate.[2]

Durante le proteste bielorusse del 2020, gli iscritti di Nexta è aumentata notevolmente. Altri quotidiani indipendenti come TUT.BY sono stati bloccate dal governo, ma le autorità non sono state in grado di limitare l'accesso ai gruppi di Telegram nella stessa misura.

Il 20 ottobre 2020 la Corte Centrale di Minsk ha dichiarato materiale estremista il canale Nexta-Live e il logo Nexta.[3] Il 23 maggio 2021, il cofondatore del canale, Roman Protasevič, è stato arrestato dalle autorità bielorusse dopo che il Ryanair Flight 4978 è stato dirottato a Minsk, suscitando significative critiche da parte dell'UE e funzionari occidentali.[4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Patrick Kingsley, 22 anni di proteste di coordinamento in Bielorussia, da un piccolo ufficio in Polonia, su nytimes.com, 4 settembre 2020. URL consultato il 24 maggio 2021.
  2. ^ (EN) Elezioni in Bielorussia: come il canale Nexta ha aggirato il blackout delle notizie, BBC News, 12 agosto 2020. URL consultato il 25 maggio 2021.
  3. ^ (EN) portavoce del ministero dell'Interno, su belsat.eu, Biełsat TV. URL consultato il 24 maggio 2021.
  4. ^ (EN) La Bielorussia "dirotta il volo Ryanair per arrestare un giornalista", afferma l'opposizione, BBC News, 23 maggio 2021. URL consultato il 24 maggio 2021.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Editoria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di editoria