Mullaghmore

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Mullaghmore
località
Mullaghmore – Veduta
Localizzazione
StatoIrlanda Irlanda
ProvinciaFlag of Connacht.svg Connacht
ConteaSligococo.png Sligo
Territorio
Coordinate54°27′59.04″N 8°26′54.96″W / 54.4664°N 8.4486°W54.4664; -8.4486 (Mullaghmore)Coordinate: 54°27′59.04″N 8°26′54.96″W / 54.4664°N 8.4486°W54.4664; -8.4486 (Mullaghmore)
Abitanti147
Altre informazioni
Fuso orarioUTC+0
Cartografia
Mappa di localizzazione: Irlanda
Mullaghmore
Mullaghmore

Mullaghmore, in gaelico An Mullach Mor (in italiano la grande cima), è un villaggio della contea di Sligo nella Repubblica d'Irlanda.

Località di vacanza affacciata sull'Oceano Atlantico, con alle spalle la caratteristica sagoma del Ben Bulben, la montagna cara a William Butler Yeats, è famosa tra gli appassionati di surf e windsurf per la grandezza delle onde che si possono trovare. Fa parte della baronia di Carbury e della parrocchia di Ahamlish.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Dal XVII al XIX secolo il villaggio ha fatto parte di una vasta tenuta della famiglia Temple, un vasto appezzamento di terra della parte settentrionale della contea di Sligo di circa 12.000 acri assegnata a Sir John Temple, Henry Temple 1° Visconte Palmerston e Master of the Rolls di Dublino. Il terzo Visconte, Henry John Temple, meglio conosciuto come Lord Palmerston, iniziò la costruzione del celebre e scenografico Classiebawn Castle, una dimora in stile baronale affacciata sulla costa della penisola. Fece costruire anche li porto in muratura presente nel villaggio e progettato dall'ingegnere marittimo Alexander Nimmo. I lavori iniziarono nel 1822 e terminarono nel 1841.

Classiebawn Castle

I Temple furono per lo più dei tenutari assenti e la tenuta fu per gran parte mantenuta inizialmente da addetti di classe media e poi da funzionari ed agenzie, come Stewart and Kincaid[1], una compagnia di Dublino con delle filiali a Sligo.[2] Questi agenti, nei loro tentativi di rendere queste tenute produttive, sottostimarono i problemi che l'"immigrazione assistita" che stavano facilitando sia nelle tenute Palmerston che in quella adiacente di Gore Booth (Lissadell) avrebbe causato durante la Grande Carestia Irlandese fino agli anni sessanta del secolo.

Nel maggio 1862, un giornale di Sligo pubblicò la seguente notizia: "secondo un'usanza ormai di anni, circa sessanta persone sono state selezionate per l'emigrazione dalla Parrocchia di Ahamlish... il cui trasferimento è stato reso possibile dalla Signoria. Sono 24 giovani donne e 24 giovani uomini.. [e] famiglie che erano totalmente incapaci di trovare sostentamento e che avevano chiesto il favore di essere mandate via. I migranti sono passati oggi per Liverpool diretti in America[3][4]

Classiebawn fu una delle destinazioni preferite per le vacenze estive dall'Ammiraglio Louis Mountbatten, 1º Conte Mountbatten di Burma, ultimo Viceré d'India, che ereditò Classiebawn Castle. Fu al largo della costa di Mullaghmore che nell'agosto del 1979 Lord Mountbatten, insieme alla baronessa Doreen Knatchbull, a Nicholas Knatchbull e a un ragazzo del Fermanagh, Paul Maxwell, furono uccisi da una bomba installata ed esplosa sull'imbarcazione in cui stavano navigando dalla Provisional IRA. Nel 2007 ha ospitato l'atto finale del Rally Ireland.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ http://books.google.ie/books/about/Landlords_tenants_famine.html?id=cvTsAAAAMAAJ&redir_esc=y
  2. ^ http://www.bahs.org.uk/AGHR/ARTICLES/53n1a2.pdf
  3. ^ "In accordance with a custom of some years standing, about sixty persons have been selected for emigration from the Parish of Ahamlish ... whose passages and outfit has been provided by his Lordship. They consist of twenty-four young girls, and twenty young men ... [and] families who were wholly unable to support themselves ... who had asked the favour of being sent out ..... The emigrants took their passages ... this day, for Liverpool, en route for America."
  4. ^ Copia archiviata, su researchrepository.ucd.ie. URL consultato il 23 luglio 2015 (archiviato dall'url originale il 9 aprile 2014).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Irlanda Portale Irlanda: accedi alle voci di Wikipedia che parlano dell'Irlanda