Monache certosine

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Monache Certosine)

Le certosine sono religiose di voti solenni.

Cenni storici[modifica | modifica sorgente]

Le origini del ramo femminile dell'Ordine certosino sono piuttosto oscure: il primo monastero femminile (quello di Prébayon, in Provenza), originariamente soggetto alla regola di san Cesario d'Arles, si affiliò all'ordine tra il 1140 e il 1150 (sotto il priorato di Giovanni a Montrieux).[1]

Le monache osservarono sempre la stessa regola dei religiosi maschi; solo dopo il concilio Vaticano II vennero elaborati statuti autonomi, approvati e promulgati dal capitolo generale del 1973. Le monache dipendono dal ministro generale dei monaci; ogni monastero è autonomo ed è retto da una priora coadiuvata, nell'esercizio delle sue funzioni, da alcune ufficiali (la vicepriora, la procuratrice, la maestra delle novizie...).[1]

Dati statistici[modifica | modifica sorgente]

Alla fine del 2005 i monasteri femminili certosini erano 4 e le religiose (tra professe e novizie) erano 49.[2]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b DIP, vol. II (1975), coll. 772-782, voce a cura di certosina anonima.
  2. ^ Ann. Pont. 2007, p. 1524.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]


Cattolicesimo Portale Cattolicesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cattolicesimo