Michele Giuseppe Canale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Michele Giuseppe Canale (Genova, 23 dicembre 1808[1]Genova, 4 giugno 1890[1]) è stato uno storico italiano, specialista della storia di Genova.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Fu vicino agli ambienti patriottici dell'epoca e divenne un affiliato della carboneria. Negli anni 1830 passò alla Giovine Italia. In quel periodo fu inquisito come elemento pericoloso.

A partire dagli anni 30 iniziò i suoi studi storici. Dagli anni '40 iniziò un progressivo allontanamento da Mazzini. Non riuscì ad avere la cattedra di storia dell'università genovese ed ottenne invece quella di storia e geografia all'Istituto tecnico. Divenne in seguito bibliotecario alla Beriana

Nel 1870 entrò nella Massoneria.

Il suo lavoro più rilevante è la Nuova Istoria della Repubblica di Genova pubblicata a Firenze tra il 1858 e il 1864

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Nuova Istoria della Repubblica di Genova
  • Degli Antichi Navigatori e scopritori genovesi
  • Il castello di Ricolfago, Chiavari 1837
  • Gerolamo Adorno, Genova 1846
  • Isabella Orsini, Genova 1862
  • Genova, il prigioniero della battaglia della Meloria, Firenze 1879.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b DBI.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN74030726 · ISNI (EN0000 0000 6121 7300 · SBN IT\ICCU\LO1V\055510 · LCCN (ENn98044976 · GND (DE11643712X · BNF (FRcb13743103n (data) · BAV ADV10038696 · CERL cnp00386308 · WorldCat Identities (ENn98-044976