Michel Dalberto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Michel Dalberto (Parigi, 2 giugno 1955) è un pianista francese, deve la sua fama alla vittoria del Concorso pianistico internazionale di Leeds nel 1978.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato in una famiglia di non musicisti, iniziò a studiare il pianoforte prima del suo quarto compleanno. All'età di 12 anni studiava con Vlado Perlemuter al Conservatorio di Parigi, in cui studiò per nove anni. In seguito furono suoi insegnanti anche Nikita Magaloff, Raymond Trourard and Jean Hubeau. Nel 1975 vinse il primo premio sia al concorso Clara Haskil sia al concorso Mozart di Salisburgo. Comunque la sua vittoria più importante risale al 1978, annò in cui ottenne il primo premio assoluto al Concorso pianistico internazionale di Leeds, suonando nell'ultima manche un concerto di Mozart. È stato l'unico vincitore sinora a presentare Mozart in finale. Dopo aver debuttato come solista con Erich Leinsdorf e l'orchestra di Parigi nel 1980, Dalberto si è esibito nelle maggiori città europee fra cui Vienna, Francoforte, Roma, e Amsterdam. Dalberto ha perseguito una carriera sia come pianoforte solista sia come pianoforte solista in collaborazioni con orchestra; rilevanti sono anche le sue esibizioni in musica da camera. Dal 1988 al 1995 ha inciso tutto il repertorio pianistico di Schubert, di cui è uno dei massimi interpreti. Tra i suoi compositori preferiti figurano anche Liszt, Debussy, Fauré, Schumann, Ravel e Mozart. Dal 1990 al 2005 è stato consulente artistico del festival promosso dalla Les Arcs Academy-Festival nella Savoia. Dal 1991 è il presidente della giuria del concorso Clara Haskil. Insegna anche ad un ristretto numero di studenti presso l'Accademia di Imola. Nel 1996 è stato insignito dal governo del titolo di Cavaliere al Merito.

Controllo di autorità VIAF: (EN113934467 · ISNI: (EN0000 0000 8181 935X · GND: (DE133854728 · BNF: (FRcb13892921r (data)
biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie