Media tensione

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Isolatori

Nel sistema di distribuzione di energia elettrica la media tensione è utilizzata nei tratti intermedi compresi tra le stazioni ricevitrici di alta tensione dagli elettrodotti e le cabine di trasformazione finale per la consegna in bassa tensione. Alcuni grandi utenti acquistano l'energia elettrica direttamente in media tensione, provvedendo poi a ridurla in BT con cabine private.

Valori[modifica | modifica wikitesto]

Si definisce media tensione l'intervallo di tensione elettrica compreso:

Corrente alternata:
tra 1.000 e 15.000 volt

Corrente continua:
tra 1.500 e 30.000 volt

Il Comitato elettrotecnico italiano ha fissato dei valori delle tensioni da considerare normali e da adoperare per gli impianti, che sono 10 kV, 15 kV e 20 kV.

Utilizzi[modifica | modifica wikitesto]

La media tensione viene utilizzata per collegare per esempio diverse unità abitative come palazzi, schiere di ville o anche piccoli fabbricati che comunque non richiedono l'erogazione dell'alta tensione.

Un altro utilizzo della media tensione è quello dei trasporti in particolare la linea aerea di contatto (chiamata anche "catenaria ferroviaria") delle ferrovie italiane e di molti paesi europei con lo stesso standard. Precisamente sulle linee ferroviarie tradizionali le Ferrovie dello Stato erogano la media tensione a 3 kV in corrente continua, mentre sulle nuove linee ad alta velocità viene fornita una media tensione di 25 kV in corrente alternata sempre a 50 Hz.

Normativa sulla media tensione[modifica | modifica wikitesto]

In Italia il settore elettrico è regolamentato dalle norme CEI. Alcune norme che trattano della media tensione sono:

  • CEI 20-77 Cavi elettrici per distribuzione, Cavi in media tensione isolati con carta impregnata;
  • CEI EN 61334-3-21 Prescrizioni sulla trasmissione dei segnali in rete, Dispositivo di accoppiamento capacitivo isolato fase-fase in media tensione;
  • CEI EN 61000-2-12 Livelli di compatibilità per i disturbi condotti in bassa frequenza e la trasmissione di segnali sulle reti pubbliche di alimentazione a media tensione;
  • CEI EN 61936-1 (CEI 99-2) Impianti elettrici con tensione superiore a 1 kV in Corrente Alternata. (Sostituisce la precedente normativa CEI 11-1)

Argomenti correlati[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Elettrotecnica Portale Elettrotecnica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di elettrotecnica