Media Kashigar

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Media Kashigar (Teheran, 1956Teheran, 29 luglio 2017) è stato uno scrittore, poeta e traduttore iraniano. È stato autore di più 20 libri, tutti pubblicati in Iran.[1][2] Fu anche attivista culturale. Nel 2015 era presente a Teheran, nel corso della visita del politico francese, Laurent Fabius.[3]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nacque nel 1956 a Teheran. Ha frequentato le scuole primarie e secondarie in Francia. È poi è tornato in Iran, iscrivendosi prima alla facoltà di architettura e poi ad un corso universitario di economia.

Membri[modifica | modifica wikitesto]

Fu membro dell'associazione di Mahmoud Ostad Mahmoud per la diffusione di premi teatrali. Fu anche uno dei traduttori in forza all'Ambasciata di Francia a Teheran.

Libri[modifica | modifica wikitesto]

Kashigar ha tradotto opere letterarie di diversi poeti e scrittori.[4][5]

  • Le poesie di Vladimir Mayakovsky.
  • Le poesie di Fernando Arrabal
  • Le poesie di Eugène Ionesco
  • Il romanzo dal titolo, "Vaghti Mina az khab bidar shod" [6]
  • Il testo di racconti dal titolo, "Khaterehi faramoosh shoded az farda" [7]
  • Il libro, dal titolo, "Marge mourianieh" [8]
  • il libro dal titolo, "Otaghe tarik" [9]

Articoli[modifica | modifica wikitesto]

Scrisse diversi articoli per migliorare le attività e gli scambi culturali tra l'Iran e la Francia. I suoi articoli vennero pubblicati nel suo libro intitolato Marge mourianieh.

Ripubblicazione delle sue opere[modifica | modifica wikitesto]

Le sue opere sono state ripubblicate da diverse organizzazioni e centri culturali iraniani. Citiamo tra essi due dei centri culturali più influenti del paese, il Tebyan Cultural Institute[10]ed il Centro per la Grande Enciclopedia islamica[11]

Osservazioni[modifica | modifica wikitesto]

Media Kashigar ha diffuso alcuni consigli-aforismi riguardo alle traduzioni di testi:

  • Il miglior critico di una traduzione è la sua seconda traduzione e nient'altro. La persona che traduce un testo dovrebbe avere qualcosa da dire sul testo.[12]
  • Il traduttore traduce un libro per coloro che non conoscono la sua lingua di origine. Se qualcuno è in grado di leggerlo nella lingua d'origine, non avrà bisogno di leggere la sua traduzione. Così, quando si traduce, si suppone che si traduca per qualcuno che non conosca la lingua e non è in grado di esplorare quel mondo e quel pensiero.[13]
  • Le storie di fantascienza non servono né a promuovere la scienza, né storie scientifiche, ma sono solo storie.[14]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ -% DA% A9% D8% A7% D8% B4% DB% 8C% DA% AF% D8% B1% D8% AF% D8% B1% D8% A8% DB% 8C% D9% 85% D8% A7% D8% B1% D8% B3% D8% AA% D8% A7% D9% 86-% D8% A8% D8% B3% D8% AA% D8% B1% DB% 8C-% D8% B4% D8% AF, agente di stampa degli studenti iraniani, 2017
  2. ^ Media Kashigar, traduttore e scrittore muore , BBC persiano, 2017
  3. ^ Donya-e-Eqtesad newspaper, 2016[collegamento interrotto]
  4. ^ Rivista Tajrobeh, 2017
  5. ^ Koopa, Fatemeh; Sadat Mousavi, Atefeh, Tajziey va tahlil az kooshnameh , rivista Tajrobeh, 2010
  6. ^ Trad.Pers."Quando Mina si svegliò di buon umore"
  7. ^ Trad.Pers."Ricordi dimenticati all'indomani"
  8. ^ Trad.Pers."Morte Incombente"
  9. ^ Trad.Pers."Camera oscura"
  10. ^ % 85% D8% A7% DA% AF% D8% B1% D9% 85-% D9% 83% D8% A7% D8% B1% D8% A8% D8% B1% DA% 86% D8% A7% D9% BE% D8% A7% D9% 8A% D9% 81 Dar garmagarm kar bar chapayev , Tebyan Cultural Institute, 2008
  11. ^ Il miglior critico di una traduzione è la sua seconda traduzione ' ', Centro per la Grande Enciclopedia islamica, 2013
  12. ^ Il miglior critico di una traduzione è la sua seconda traduzione , Centro per la Grande Enciclopedia Islamica, 2013
  13. ^ / 3001 Il miglior critico di una traduzione è la sua seconda traduzione , Centro per la Grande Enciclopedia islamica, 2013
  14. ^ % B4% D9% 8A% DA% AF% D8% B1% D9% 82% D8% B1% D8% A7% D8% B1% D8% A8% D8% B1% D8% A7% D9% 8A% D9% 86-% D9% 86% D9% 8A% D8% B3% D8% AA-% D9% 83% D9% 87-% D8% AA% D9% 88% D8% B3% D8% B7-% D9% 86% D9% 88% D9% 8A% D8% B3% D9% 86% D8% AF% DA% AF% D8% A7% D9% 86-% D8% A7% D9% 8A% D8% B1% D8% A7 % D9% 86% D9% 8A% D8% B4% D8% A7% D9% 87% D9% 83% D8% A7% D8% B1 Agenzia iraniana degli studenti iraniani, 2004

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]