Mauro di Piacenza

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
San Mauro

Vescovo

 
Nascita?
Morte13 settembre 449
Venerato daChiesa cattolica
Santuario principaleBasilica di San Savino
Ricorrenza26 ottobre

Mauro (... – 13 settembre 449) fu il terzo vescovo di Piacenza dal 420 al 449 ed è venerato come santo dalla chiesa cattolica.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Visse nella prima metà del V secolo, succedendo a San Savino nel 420 come terzo vescovo di Piacenza. Molto scarse sono le notizie su di lui, morì probabilmente il 13 settembre 449, ed è sepolto nella basilica di San Savino insieme al santo omonimo, del quale volle la canonizzazione[1].

Ci sono pervenute però diverse immagini di San Mauro: un bassorilievo posto nella chiesa di San Savino; un medaglione dipinto da Gaetano Collani, che lo raffigura insieme ad altri santi della chiesa piacentina, conservato nel palazzo vescovile; un tondo a olio su zinco, realizzato nel 1888 da Enrico Prati, posto nella cappella del seminario; un affresco del 1903 di Eugenio Cisterna, custodito nel duomo della città; e infine un'immagine del 1914, opera di Luigi Morgari, presente nella volta della chiesa di san Savino. È ricordato il 26 ottobre insieme ai santi vescovi della chiesa piacentina.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ San Mauro di Piacenza Vescovo, su santiebeati.it. URL consultato il 6 agosto 2022.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Vescovo di Piacenza Successore BishopCoA PioM.svg
San Savino 420 - 449 San Floriano