Macana

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Disegno di un macuahuitl del XV secolo

Il termine macana, di origine Taíno, fa riferimento a numerose armi in legno usate da varie culture native dell'America centrale e del Sudamerica.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Il significato più antico associato al termine macana è quello di un'arma simile ad una spada, fatta in legno, ma sufficientemente affilata da essere pericolosa.[1] Il termine viene a volte usato per riferirsi a simili armi azteche, tempestate di pezzi di ossidiana per diventare più taglienti, anche se qualcuno differenzia questo genere d'arma chiamandolo col termine nahuatl di maquahuitl.

Nello spagnolo moderno il termine "spada" viene usato largamente per riferirsi a numerosi tipi di armi in legno non taglienti, soprattutto ai manganelli della polizia.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Pietro Martire d'Anghiera, Decades de Orbe Novo (scritto all'inizio del XVI secolo):
    (LA)
    « Cominus hi certant vt plurimum, ensibus oblongis, quos macanas ipsi appellant, ligneis tamen, quia ferrum non assequuntur... »
    (IT)
    « Nel combattimento corpo a corpo usano generalmente lunghe spade, che chiamano macanas, fatte in legno, dato che non conoscono il ferro »
    (p. 127)
    (LA)
    « armatum ... arcubus putà & sagittis, machanísque, id est, ensibus amplis, ligneis, oblongis, vtráque manu agitandis... »
    (IT)
    « ...armati ... ad esempio con archi e frecce, and macanas— che sono larghe e lunghe spade in legno usate con due mani »
    (p. 180)
Conquista spagnola delle Americhe Portale Conquista spagnola delle Americhe: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Conquista spagnola delle Americhe