Lungo telegramma

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il lungo telegramma è un documento importantissimo dal quale prende spunto la Dottrina Truman e il conseguente Piano Marshall.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

George F. Kennan, incaricato d'affari degli Stati Uniti nell'ambasciata di Mosca, a seguito del discorso del Bolshoi tenuto da Stalin il 9 febbraio 1946, inviò in patria un lunghissimo telegramma in cui si descriveva la situazione dell'Unione Sovietica in quel momento e le sue relazioni internazionali[1].

Kennan spiegò che l'URSS voleva espandersi in tutte le direzioni fino ad arrivare al Mediterraneo e che questa sua politica sarebbe stata una diretta minaccia agli USA e a tutte le società capitaliste. Il telegramma fu immediatamente recepito dal governo USA, che lo usò come base di partenza per la politica degli anni successivi, abbandonando l'isolazionismo e rimanendo in Europa come baluardo contro l'URSS.

La pubblicazione[modifica | modifica wikitesto]

I contenuti del telegramma furono riversati, l'anno dopo, in un articolo firmato "X" e intitolato The Sources of Soviet Conduct, sulla rivista Foreign Affairs nel luglio 1947. La teoria in essa espressa[2], quella del cosiddetto containment[3], fu oggetto di critica da parte di Walter Lippman[4], ma ispirò la politica estera statunitense per diversi decenni[5].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Berkowitz, Bruce. "Origins of the Cold War: The Novikov, Kennan, and Roberts 'Long Telegrams' of 1946." Orbis no. 4 (1991).
  2. ^ BABÃK, MILAN. "'X' Ten Years On: The Fictions Of George F. Kennan's Recent Factual Representations." Review of International Studies, vol. 42, no. 1 (Jan 2016), p. 74-94.
  3. ^ Райкова, Вера Алексеевна, On the sources of containment: W. C. Bullitt's dispatch (April, 1936) and G. F. Kennan's "Long Telegram" (February, 1946)," Известия Российского Государственного Педагогического Университета Им. А.И. Герцена no. 107 (2009): 39.
  4. ^ Small, Melvin. "Discussions and Reviews Reexamining the classic Cold War: a review." The Journal of Conflict Resolution, vol. 10, no. 4 (Dec 1966), p. 516-523.
  5. ^ Fakiolas, Efstathios T. "Kennan's long telegram and NSC-68: a comparative theoretical analysis." East European Quarterly no. 4 (1998): 415.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Guerra fredda Portale Guerra fredda: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di guerra fredda