Lungo telegramma

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il lungo telegramma è un documento importantissimo dal quale prende spunto la Dottrina Truman e il conseguente Piano Marshall.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

George F. Kennan, incaricato d'affari degli Stati Uniti nell'ambasciata di Mosca, a seguito del discorso del Bolshoi tenuto da Stalin il 9 febbraio 1946, inviò in patria un lunghissimo telegramma in cui si descriveva la situazione dell'Unione Sovietica in quel momento e le sue relazioni internazionali[1].

Kennan spiegò che l'URSS voleva espandersi in tutte le direzioni fino ad arrivare al Mediterraneo e che questa sua politica sarebbe stata una diretta minaccia agli USA e a tutte le società capitaliste. Il telegramma fu immediatamente recepito dal governo USA, che lo usò come base di partenza per la politica degli anni successivi, abbandonando l'isolazionismo e rimanendo in Europa come baluardo contro l'URSS.

La pubblicazione[modifica | modifica wikitesto]

I contenuti del telegramma furono riversati, l'anno dopo, in un articolo firmato "X" ed intitolato The Sources of Soviet Conduct, sulla rivista Foreign Affairs nel luglio 1947. La teoria in essa espressa[2], quella del cosiddetto containment[3], fu oggetto di critica da parte di Walter Lippman[4], ma ispirò la politica estera statunitense per diversi decenni[5].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Berkowitz, Bruce. "Origins of the Cold War: The Novikov, Kennan, and Roberts 'Long Telegrams' of 1946." Orbis no. 4 (1991).
  2. ^ BABÃK, MILAN. "'X' Ten Years On: The Fictions Of George F. Kennan's Recent Factual Representations." Review of International Studies, vol. 42, no. 1 (Jan 2016), p. 74-94.
  3. ^ Райкова, Вера Алексеевна, On the sources of containment: W. C. Bullitt's dispatch (April, 1936) and G. F. Kennan's "Long Telegram" (February, 1946)," Известия Российского Государственного Педагогического Университета Им. А.И. Герцена no. 107 (2009): 39.
  4. ^ Small, Melvin. "Discussions and Reviews Reexamining the classic Cold War: a review." The Journal of Conflict Resolution, vol. 10, no. 4 (Dec 1966), p. 516-523.
  5. ^ Fakiolas, Efstathios T. "Kennan's long telegram and NSC-68: a comparative theoretical analysis." East European Quarterly no. 4 (1998): 415.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

guerra fredda Portale Guerra fredda: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di guerra fredda