Lucio Aurelio Oreste (console 126 a.C.)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Lucio Aurelio Oreste
Nome originaleLucius Aurelius Orestes
FigliLucio Aurelio Oreste
GensAurelia
PadreLucio Aurelio Oreste
Consolato126 a.C.

Lucio Aurelio Oreste [1] (latino: Lucius Aurelius Orestes) (... – ...) è stato un politico e generale romano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio del console del 157 a.C., Oreste fu eletto console nel 126 a.C. con Marco Emilio Lepido; ricevette dal Senato l'ordine di portarsi in Sardegna per debellare una nuova rivolta della popolazione locale. Oreste rimase nell'isola ben tre anni ed al suo ritorno a Roma, nel 122 a.C., gli fu tributato il trionfo. In Sardegna ai suoi ordini vi furono Gaio Sempronio Gracco, che fu questore, e Marco Emilio Scauro, poi console nel 115 a.C..

Oreste, con il fratello Gaio, è menzionato come oratore da Cicerone. Di loro è rimasta la citazione:

« quos aliquo video in numero oratorum fuisse. »

(Marco Tullio Cicerone, Brutus, 94.)

Note[modifica | modifica wikitesto]