Luchino d'Arezzo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
De prologis seu proemiis materna lingua conscriptis, 1500

Luchino d'Arezzo (XV secoloXVI secolo) è stato un poeta italiano.

Citato da Allacci, scrisse delle Rime e una canzone in onore di Petrarca.[1][2]

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Giammaria Mazzuchelli, Gli scrittori d'Italia, Bossini, 1753.
  2. ^ Risultato della ricerca Web OPAC ICCU, su edit16.iccu.sbn.it. URL consultato il 21 marzo 2017.
Controllo di autoritàVIAF (EN255353652 · CERL cnp01236560