Livello 7

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Livello 7
Titolo originale Level 7
Autore Mordecai Roshwald
1ª ed. originale 1959
Genere romanzo
Sottogenere fantascienza apocalittica
Lingua originale inglese

Livello 7 è un romanzo di fantascienza apocalittica scritto nel 1959 da Mordecai Roshwald. È raccontato come se fosse il diario scritto dal soldato X-127 durante la sua permanenza all'interno della struttura militare sotterranea denominata Livello 7, dove ha il compito di azionare armi nucleari in caso di attacco nemico.

Il libro, scritto in piena guerra fredda, è innanzitutto un monito contro la corsa agli armamenti nucleari. L'autore esprime inoltre la disumanizzazione nella guerra tecnologica degli addetti alle armi, che diventano semplicemente dei prolungamenti delle macchine con cui interagiscono.

Il diario del soldato X-127 è scritto in modo tale che non sia possibile determinare a quale delle due superpotenze appartiene il narratore. I riferimenti ai valori della nazione per cui presta servizio sono presentati in maniera tale da essere compatibili con le dichiarazioni di entrambi i contendenti della guerra fredda. Inoltre non sono mai dati riferimenti geografici né nomi di persona (tutti i personaggi sono indicati con una sigla alfanumerica).

Trama[modifica | modifica sorgente]

Al soldato premi-pulsanti X-127 viene comunicato che deve recarsi nel sotterraneo Livello 7 per un'esercitazione. Giunto a destinazione, scopre però che la sua assegnazione alla struttura è permanente: come gli altri assegnati al livello, dovrà aspettare fino allo scoppio della guerra nucleare, quando avrà il compito di premere i pulsanti per il lancio dei missili atomici. Dopo di allora, poiché la vita sulla Terra sarà impossibile a causa delle radiazioni, gli occupanti del livello dovranno rimanervi a vita, generando discendenti che un giorno potranno uscire all'esterno.

Il Livello 7 è il più profondo e più piccolo di una serie di rifugi sotterranei che ospiteranno la popolazione militare e civile al momento dello scontro. I più superficiali sono stati costruiti solo per l'effetto psicologico sulla popolazione, non potendo in alcun modo garantire la sopravvivenza degli occupanti.

Quando viene dichiarata la guerra X-127 compie il suo dovere e la superficie della terra diviene subito inabitabile. Al termine dello scontro, che in totale dura 2 ore e 58 minuti, gli occupanti della struttura militare scoprono che il primo attacco è partito per un errore tecnico, e ad esso hanno fatto seguito azioni reciproche di rappresaglia. Entrambi i contendenti si dichiarano vincitori.

Man mano che passa il tempo, al Livello 7 giungono però notizie che tutti gli altri livelli sotterranei, compresi quelli del fronte nemico, vengono raggiunti dalle radiazioni. Queste infine raggiungono anche il Livello 7, sterminando così ogni forma di vita sulla Terra.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]