Lingue barito occidentali

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lingue barito occidentali
Parlato in Borneo. isole Kalimantan,
Tassonomia
Filogenesi Lingue austronesiane
 Lingue maleo-polinesiache
  Lingue gran barito o Lingue maleo-polinesiache occidentali

Le lingue barito occidentali sono un sottogruppo del ramo lingue maleo-polinesiache delle lingue austronesiane.

Sono parlate nel Borneo, sulle isole Kalimantan, ed in Indonesia.

Classificazione[modifica | modifica wikitesto]

La classificazione delle lingue barito orientali resta discussa. Infatti, spesso, queste lingue sono presentate come apparentate agli altri gruppi di lingue barito del Borneo, formando un gruppo unico: lingue gran barito.[1]

Questa parentela tra i gruppi barito non è accettata dai linguisti Malcolm Ross ed Adelaar. Per loro, le lingue barito occidentali, come le lingue barito-mahakam e le lingue barito orientali, formano sottogruppi diversi del gruppo di lingue maleo-polinesiache occidentali[2].

Anche Blust esclude le lingue barito dal suo gruppo: lingue del Borneo settentrionale, come altri gruppi presenti sull'isola, quali, le lingue dayak di terra e le lingue kayanik[3].

Lista delle lingue[modifica | modifica wikitesto]

Le lingue barito occidentali sono[4]:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ È questa anche la posizione di Ethnologue http://www.ethnologue.com/show_family.asp?subid=243-16
  2. ^ Adelaar, 2005, p. 16.
  3. ^ Adelaar, 2005, p. 21.
  4. ^ Classificazione interne de l'Ethnologue

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Adelaar, Alexander, The Austronesian Languages of Asia and Madagascar: A Historical Perspective, The Austronesian Languages of Asia and Madagascar, pp. 1–42, Routledge Language Family Series, Londres: Routledge, 2005. ISBN 0-7007-1286-0
Linguistica Portale Linguistica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Linguistica