Lettiera

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il significato zootecnico del termine, vedi Lettiera (zootecnia).

La lettiera, dal punto di vista ecologico e pedologico, è la mistura di sostanze organiche morte situate sulla superficie del suolo, come rami, foglie e animali. Le sostanze sottostanti in via di decomposizione raggiungono prima o poi l'aspetto umificato.

Essa è tra l'altro, un'importante riserva di carbonio.

Svantaggi[modifica | modifica wikitesto]

L'eccessivo accumulo delle sostanze organiche morte sul terreno può provocare asfissia rendendolo inerte, mentre i sali minerali volatilizzano o si depositano nelle falde freatiche per azione di pioggia.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]