Leonardo Foderà

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Leonardo Foderà[1] (Palermo, 1914) è un architetto italiano.

Fu allievo di Arnaldo Foschini a Roma e in questa città in seguito divenne docente presso la facoltà di architettura dell'Università.

Con i suoi lavori, ha dato un importante contributo alla costruzione del volto moderno della sua città. Fra le sue opere ricordiamo anche edifici di civile abitazione, fra cui è degno di menzione il palazzo Di Stefano, costruito per la prestigiosa famiglia palermitana e che si trova in Via Albanese, all'angolo di Via Libertà; ma anche la Clinica Titone, il palazzo Dara e il palazzo Miraglia.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ L.Sarullo, Dizionario degli Artisti Siciliani, Architettura, Editrice Novecento, Palermo 1993, Profili biografici di architetti attivi in Sicilia fra XVIII secolo e XX secolo, Foderà Leonardo, pp.181-183

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Architecture moderne de la Sicile - Jacques Ignaz Hittorff et Ludwig Zanth, a cura di Leonardo Fodera ; scritti di Ludovico Quaroni, Leonardo Urbani, Leonardo Fodera. - Palermo : S.F. Flaccovio, 1983.
  • Leonardo Foderà, La "qualità" come condizione esistenziale dell'architettura, in AA.VV., Il disegno di architettura come misura della qualità, Atti del V Seminario di Primavera, Palermo maggio 1991, Dipartimento di Rappresentazione dell'Università degli Studi di Palermo, Palermo 1991, pp. 576–596.
  • Leonardo Foderà, in «Architetti di Palermo- Periodico bimestrale dell'Ordine degli Architetti di Palermo», XI, 4/5, luglioagosto/settembre-ottobre 1995, pp. 5–7.
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie