Lemniscomys

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Lemniscomys
Lemniscomys barbarus01.JPG
Lemniscomys barbarus
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Superordine Euarchontoglires
Ordine Rodentia
Sottordine Myomorpha
Superfamiglia Muroidea
Famiglia Muridae
Sottofamiglia Murinae
Genere Lemniscomys
Trouessart, 1881
Specie

Vedi testo

Lemniscomys (Trouessart, 1881) è un genere di Roditori della famiglia dei Muridi, comunemente noti come topi striati.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Dimensioni[modifica | modifica wikitesto]

Al genere Lemniscomys appartengono roditori di piccole dimensioni, con lunghezza della testa e del corpo tra 90 e 142 mm, la lunghezza della coda tra 92 e 155 mm e un peso fino a 68 g.[1]

Caratteristiche craniche e dentarie[modifica | modifica wikitesto]

Il cranio è leggermente curvato lateralmente, presenta creste sopra-orbitali e sopra-occipitali ben sviluppate. Gli incisivi superiori sono opistodonti, ovvero con le punte rivolte verso l'interno della bocca, sono corti, lisci e di colore arancione.

Sono caratterizzati dalla seguente formula dentaria:

3 0 0 1 1 0 0 3
3 0 0 1 1 0 0 3
Totale: 16
1.Incisivi; 2.Canini; 3.Premolari; 4.Molari;

Aspetto[modifica | modifica wikitesto]

La pelliccia è ruvida. Il genere è caratterizzato da una serie di strisce chiare che si estendono lungo tutto il dorso ed i fianchi. Alcune specie hanno delle serie di macchie al posto delle striature, mentre altre ancora hanno una sola striscia dorsale nera. La coda è generalmente più lunga della testa e del corpo ed è ricoperta fittamente di peli. La testa è stretta, il muso appuntito, gli occhi sono grandi e le orecchie sono grandi e arrotondate. I piedi sono sottili, le tre dita centrali sono allungate mentre le due esterne sono fortemente ridotte. Le zampe anteriori hanno il mignolo senza artiglio e rudimentale. Le femmine hanno un paio di mammelle pettorali, un paio post-ascellari e due paia inguinali.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Questo genere è diffuso nell'Africa subsahariana.

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Il genere comprende 11 specie.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Novak, 1999
  2. ^ (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Lemniscomys, in Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Ronald M. Novak, Walker's Mammals of the World, 6th edition, Johns Hopkins University Press, 1999. ISBN 9780801857898

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi