Lago Kivu

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lago Kivu
LakeKivu satellite.jpg
Immagine satellitare del lago
Stati RD del Congo RD del Congo
Ruanda Ruanda
Coordinate 1°54′S 29°09′E / 1.9°S 29.15°E-1.9; 29.15Coordinate: 1°54′S 29°09′E / 1.9°S 29.15°E-1.9; 29.15
Altitudine 1.460 m s.l.m.
Dimensioni
Superficie 2.700 km²
Profondità massima 480 m
Volume 569 km³
Idrografia
Bacino idrografico 7000 km²
Emissari principali Ruzizi
Rw-map.png

Il Lago Kivu è uno dei grandi laghi africani, situato sul confine tra la Repubblica Democratica del Congo e il Ruanda, a 1460 s.l.m. Ha una superficie di 2700 km², e un'isola, Idjwi. Svuota le sue acque nel fiume Ruzizi, che scorre verso sud nel lago Tanganica.

Il primo europeo a visitare il lago fu il conte tedesco Adolf von Götzen nel 1894. Nel 1994 il lago divenne tristemente noto per essere uno dei luoghi dove venivano gettati i corpi delle vittime del genocidio ruandese; in tempi più recenti è stato invece citato dai mass media in relazione alla guerra civile nelle regioni del Nord-Kivu e Sud-Kivu in Congo.

Il lago Kivu è uno dei tre laghi africani che contengono masse di anidride carbonica in profondità, se qualcosa di grosso cadesse nel lago, potrebbe far risalire in superficie il gas accumulato in profondità e far soffocare tutti gli abitanti che abitano intorno al lago, come nel caso del lago Nyos in Camerun.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]