La pazza della porta accanto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
La pazza della porta accanto
AutoreAlda Merini
1ª ed. originale1995
Generebiografia
Lingua originaleitaliano

«Comunemente si pensa che si possa scegliere la vita e il genere di vita che più ci compete, ma è difficile per tutti sottrarsi all'impero della nascita, e a quello più urgente del dolore. - Alda Merini, La pazza della porta accanto.[1]»

La pazza della porta accanto è un libro in prosa della scrittrice italiana Alda Merini pubblicato da Bompiani nel 1995.

Il libro inizia con un incipit in versi. Le pagine in prosa, premesse ognuna da una lirica, sono divise in quattro sezioni ("L'amore", "Il sequestro", "La famiglia", "Il dolore").
Al termine dell'opera, dopo la bibliografia, è riportata, con il titolo "La polvere che fa volare", una conversazione con Alda Merini dalla quale si possono estrapolare molte notizie autobiografiche.

L'opera è formata da annotazioni, pagine di diario senza data, massime, racconti di amori trovati e perduti, sentimenti, paure e ricordi che seguono tutti un flusso di pensieri non lineare, ma a sussulti a ruota libera.

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Alda Merini, La pazza della porta accanto, Bompiani, 1995, pag.127

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura