La guerra civile europea, 1917-1945. Nazionalsocialismo e bolscevismo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La guerra civile europea, 1917-1945.
Nazionalsocialismo e bolscevismo
Titolo originale Der europäische Bürgerkrieg 1917–1945. Nationalsozialismus und Bolschewismus
Autore Ernst Nolte
1ª ed. originale 1987
1ª ed. italiana 1989
Genere saggio
Sottogenere storico
Lingua originale tedesco

La guerra civile europea, 1917-1945 - Nazionalsocialismo e bolscevismo (titolo originale Der europäische Bürgerkrieg 1917–1945. Nationalsozialismus und Bolschewismus) è un saggio storico del 1987 di Ernst Nolte. Nel 1997 l'autore curò una nuova edizione aggiungendo due paragrafi, uno dedicato al periodo storico 1947-1990, definito il periodo della "guerra civile mondiale"; l'altro dedicato ad una rilettura critica della Historikerstreit (la Controversia degli storici) a dieci anni di distanza dalla pubblicazione del controverso articolo Il passato che non vuole passare (Vergangenheit, die nicht vergehen will).

Contenuto[modifica | modifica wikitesto]

Il testo dello storico tedesco prende in esame due eventi cruciali della storia del XX secolo, il nazionalsocialismo tedesco ed il bolscevismo russo, per sottolinearne gli elementi di affinità e le dipendenze reciproche. La struttura del saggio presenta quattro parti principali:

  • I bolscevichi al potere in Russia (1917-1932)
  • Gli stati ideologici nemici in tempo di pace (1933-1941)
  • La struttura dei due stati monopartitici
  • La guerra tedesco-sovietica (1941-1945)

Edizioni italiane[modifica | modifica wikitesto]

  • Nazionalsocialismo e bolscevismo. La guerra civile europea 1917-1945, traduzione di F. Coppellotti, V. Bertolino, G. Russo, Collana Saggi, Firenze, Sansoni, 1989, ISBN 978-88-383-0912-0. - Collana Supersaggi, BUR, Milano, 1996, ISBN 88-17-02238-1.
  • La guerra civile europea, 1917-1945. Nazionalsocialismo e bolscevismo. Nuova edizione aggiornata, Presentazione di Gian Enrico Rusconi, Firenze, Sansoni, 2004, ISBN 978-88-383-4815-0.

Note[modifica | modifica wikitesto]