Juuouki - Project Altered Beast

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Juuouki - Project Altered Beast
Sviluppo WOW Entertaiment
Pubblicazione SEGA
Data di pubblicazione 27 gennaio 2005
Genere Azione
Tema Survival horror
Modalità di gioco 1 giocatore
Piattaforma PlayStation 2
Supporto DVD
Periferiche di input Joystick

Juuouki - Project Altered Beast è un videogioco realizzato dalla WOW Entertainment e distribuito dalla SEGA nel 2005. È il remake in grafica 3D dell'originale Altered Beast.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Nel gioco si rivestirà il ruolo di Ruke Custard, un uomo che si risveglia dopo un incidente aereo all'interno della città americana di Foret. L'intera zona cittadina è stata messa in quarantena dell'esercito a causa di alcune emissioni di un gas sconosciuto che hanno tramutato gli abitanti in esseri di vario tipo altamente aggressivi.

Gameplay[modifica | modifica wikitesto]

Il protagonista del gioco ha la possibilità di trasformare il proprio corpo in 10 diverse forme animali mutate in base ai potenziamenti genetici ritrovati durante il completamento dei vari livelli. Ogni livello, prima di essere completato, prevede lo scontro con un boss finale.

Il combattimento in forma mutata viene gestito tramite il tasto quadrato (che permette di dare diversi colpi agli avversari) e il tasto triangolo (legato all'esecuzione di una super mossa). Mentre si è in forma umana, invece, quest'ultimo tasto viene abbinato alla possibilità di risucchiare energia ai propri avversari, la quale verrà impiegata poi per entrare in modalità mutata.[1]

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Juuouki è stato giudicato negativamente dalla critica per quanto riguarda l'intelligenza artificiale degli avversari, la linearità dei livelli, il comparto sonoro e la realizzazione grafica. Apprezzati sono risultati invece le scene di intermezzo realizzate in computer grafica , il frame rate fluido , la dose di splatter e la localizzazione in italiano.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Antonio Norfo, Recensione Project Altered Beast in Gamesurf.it, 24 maggio 2009. URL consultato il 26 aprile 2013.
  2. ^ Massimo Reina, Found: Helen's Russian relatives, 1° marzo 2005. URL consultato il 26 aprile 2013.