Altered Beast

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Altered Beast
Altered Beast.jpg
Schermata del gioco
Sviluppo SEGA
Pubblicazione SEGA
Ideazione Rieko Kodama, Udi
Data di pubblicazione Arcade
1988
Mega Drive/Genesis
Giappone 27 novembre, 1988
Stati Uniti 14 agosto, 1989
Sega Master System
Stati Uniti 1989
TG-16
Giappone 29 settembre, 1989
Stati Uniti 1989
NES
Giappone 20 luglio, 1990
Genere Picchiaduro a scorrimento
Tema Fantasy, Mitologia
Modalità di gioco Singolo giocatore, 2 giocatori
Piattaforma Arcade, MS-DOS, Amstrad CPC, PlayStation Portable, MSX, NES, Atari ST, Amiga, Sega Master System, Sega Mega Drive, TurboGrafx 16, Commodore 64, Microsoft Windows, Sega Dreamcast, PlayStation 2
Distribuzione digitale Virtual Console
Periferiche di input Joystick 8 dir., 3 pulsanti
Specifiche arcade
CPU Motorola 68000
Risoluzione 320 x 224 x 6144

Altered Beast (in Giappone noto come Juuouki, ovvero "Cronache del re delle bestie") è un videogioco per uno o due giocatori sviluppato da SEGA, in primis nel 1988 come gioco da sala e in seguito convertito per quasi tutte le piattaforme videoludiche presenti sul mercato a cavallo tra gli anni Ottanta e Novanta.

Si tratta di un picchiaduro a scorrimento orizzontale con una ambientazione fantasy-mitologica, influenzata particolarmente dalla mitologia greca (nonostante ciò, i protagonisti sono definiti nelle istruzioni come "Centurioni", un titolo più adatto alla Roma antica). Il protagonista della vicenda è un essere umano che, raccogliendo speciali bonus, si trasforma in un licantropo e in altre creature via via più potenti: un drago elettrico, un orso, un uomo tigre, fino al più potente di tutti, il licantropo dorato.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

All'inizio del gioco appare una visione di Zeus che comanda al protagonista/i di resuscitare dalla sua tomba per salvare sua figlia Atena, rapita dal malvagio dio Neff. L'uomo infatti esce magicamente integro da una tomba e il primo livello è un cimitero popolato di zombi (da notare un piccolo easter egg, consistente nei nomi "Alex" e "Stella" che compaiono sulle lapidi: i due sono i protagonisti del videogioco SEGA Alex Kidd). Alla fine del gioco il giocatore scopre che tutta l'impresa faceva parte delle riprese di un film avventuroso, togliendosi la maschera da lupo e bevendo birra con gli altri personaggi.

Modalità di gioco[modifica | modifica wikitesto]

La visuale è bidimensionale, di profilo e il protagonista può dunque spostarsi solo in orizzontale, saltare, dare pugni e calci. Eliminando i lupi bicefali bianchi si ottengono delle sfere di energia che vanno raccolte prima che spariscano. Al raccoglimento della prima sfera, i muscoli del protagonista crescono fino a lacerargli la maglia, ed i suoi attacchi infliggeranno più danni. Ai suoi pugni ed ai suoi calci verrà rilasciata una piccola fiamma di energia, dello stesso raggio del pugno o del calcio. Catturando la seconda sfera di energia, il protagonista avrà ancora più muscoli e diventerà anche più alto e più massiccio, fino a trasformarsi, al terzo bonus raccolto, in una bestia dotata di due poteri soprannaturali che gli permettono di colpire i nemici a distanza. Ad ogni livello si riparte dallo stadio di uomo normale, e cambia la creatura in cui il protagonista si trasforma, inclusi i suoi poteri. Il raggiungimento dello stadio di bestia è funzionale alla battaglia contro i boss di fine livello, sebbene sia anche possibile affrontarli nello stadio umano: ad un certo punto del livello, Neff compare nella sua forma umana, per poi allontanarsi se il protagonista non ha ancora raggiunto la forma bestiale (quindi viene dato tempo e modo di raccogliere i bonus mancanti, considerando che i lupi bianchi compaiono in zone sempre meno prevedibili, più avanti si va con i livelli). Alla terza comparsa, Neff si trasformerà nella sua forma demoniaca e partirà lo scontro, a prescindere che il giocatore abbia o meno raccolto i tre bonus per effettuare la trasformazione in bestia, e si dovrà affrontarlo come esseri umani. La modalità a due giocatori è simultanea e cooperativa, ma i bonus raccolti da un giocatore resteranno solo per se stesso: di conseguenza, Neff fuggirà per due volte anche in questo caso, qualora entrambi i giocatori non avessero raggiunto lo stadio di bestia.

Livelli[modifica | modifica wikitesto]

  • L'Acropoli: ove si risveglia il protagonista, luogo infestato da zombi al comando di Neff.

La mutazione in bestia porta il protagonista a diventare un licantropo in grado di lanciare meteore di fuoco e di proiettarsi velocemente in avanti con un calcio di fuoco. Il boss di fine livello è sempre una trasformazione di Neff, in questo caso un obelisco di carne decomposta con in cima un braccio ed una testa da demone; il suo attacco consiste nel lanciare ripetutamente la propria testa per farla ricadere sul protagonista, testa che automaticamente ricresce.

  • Il Mondo Sotterraneo: uno scenario cupo e nebbioso infestato da teste di rane saltellanti, Bizarrian (creatura presente anche in Golden Axe, si potrebbe descrivere come un piccolo incrocio tra un anfibio ed un pappagallo, con la coda a forma di accetta) e serpenti a sonagli con la testa di drago.

La mutazione in bestia porta il protagonista a diventare un drago in grado di volare, lanciare scariche elettriche come proiettili e difendersi facendosi avvolgere da un campo elettrico. Questa volta Neff si trasforma in una sorta di fiore immenso con un occhio grande al centro e tanti occhi accanto, occhi che verranno scagliati contro il protagonista.

  • La Caverna delle Anime: qui ci troviamo in una caverna dove si affrontano formiche giganti e ibridi tra lumache e tartarughe.

La mutazione in bestia porta il protagonista a diventare un orso in grado di pietrificare i nemici con un soffio a corto raggio e di attaccare appallottolandosi con un salto a capriola. Il boss di fine livello è un'immensa lumaca con testa di drago.

  • Il Palazzo di Neff: ovvero la casa del nemico, un palazzo di cristallo dove ci imbattiamo in capretti umanoidi esperti in arti marziali, cinghiali armati di tonfa e demoni volanti armati di tridente.

La mutazione in bestia porta il protagonista a diventare un uomo-tigre in grado di lanciare sfere di energia di fronte a sé, con una traiettoria oscillante, e di proiettarsi verso l'alto con una ginocchiata infuocata, ed anche verso il basso se si è già in volo. Il boss di fine livello è un piccolo drago arrotolato su se stesso, che genera sfere di fuoco.

  • La città infuocata di Dite: l'atto finale nell'infernale città di concezione dantesca.

La mutazione in bestia porta il protagonista a diventare un licantropo dorato, in grado di lanciare meteore di fuoco blu e di proiettarsi di fronte a sé con un calcio di fuoco blu: trasformazione del tutto identica a quella del primo livello, se non fosse per la differenza di colore nella peluria negli attacchi che si eseguono. Il boss di fine livello è l'ultima trasformazione di Neff, ovvero un rinoceronte karateka.

Conversioni[modifica | modifica wikitesto]

Il gioco è stato convertito per un buon numero di console e computer, fra queste la più fedele è probabilmente quella inclusa nel Sega Smash Pack vol.1 per Dreamcast e nella Sega Mega Drive Collection per PlayStation 2 e Psp; quella con il maggior numero di differenze è invece la conversione per Famicom sviluppata dalla Asmik, la quale comprende tre livelli inediti con conseguenti tre nuove trasformazioni per il protagonista (tigre, squalo e uccello mannari).[1]

Sequel[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Recensione del gioco su Hardcore Gaming 101