Julius Petersen

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Julius Petersen

Julius Petersen (Sorø, 16 giugno 18395 agosto 1910) è stato un matematico danese, noto soprattutto per essere stato uno dei fondatori della teoria dei grafi.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nella sua opera del 1891, Die Theorie der regulären graphs, dimostrò come errata la dimostrazione del teorema dei quattro colori fornita da Peter Guthrie Tait, dandone un controesempio con quello che ha preso il nome di "grafo di Petersen".

Si occupò di svariati campi della matematica, tra cui geometria, analisi complessa, fisica matematica, matematica finanziaria e crittografia. Nel 1880 pubblicò un trattato sistematico sulle figure geometriche costruibili con riga e compasso.

Nel 1992, la rivista Discrete Mathematics gli dedicò un'edizione speciale per celebrare il 150º anniversario della sua nascita.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN76362983 · ISNI (EN0000 0001 0917 2296 · LCCN (ENn87151972 · GND (DE119087219 · BNF (FRcb121945402 (data)