Jules Champfleury

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Jules François Félix Husson

Jules François Félix Husson, detto Fleury, ma meglio conosciuto con lo pseudonimo di Champfleury (Laon, 1821Sèvres, 1889), è stato uno scrittore francese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Capofila del realismo francese, fu autore di I Conti domestici (1853), I borghesi di Molinchart (1855) e Monsieur de Boisdhyver (1857).

Nel 1856 fonda insieme allo scrittore Duranty la rivista Le réalisme, di breve durata, e l'anno dopo pubblica il Manifeste du Réalisme. Nel manifesto Champfleury cita i modelli realisti della letteratura europea, quali Dickens in Inghilterra e Gogol in Russia, e propone un tipo di narrazione semplice e chiaro. Le idee di Champfleury non vedono di buon occhio la poesia, considerata un esercizio formale di nicchia appannaggio delle élite[1].

Si interessò inoltre alla storia della caricatura, sulla quale lasciò numerosi saggi.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Lionello Sozzi, Il realismo dopo Balzac, in Storia europea della letteratura francese, vol. 2, Torino, Piccola Biblioteca Einaudi, 2013, pp. 166-167, ISBN 978-88-06-21610-8.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN19675620 · ISNI (EN0000 0001 2122 9275 · SBN IT\ICCU\CFIV\074435 · Europeana agent/base/88994 · LCCN (ENn50007845 · GND (DE118669060 · BNF (FRcb11895986s (data) · BNE (ESXX959093 (data) · NLA (EN35089543 · BAV (EN495/19822 · CERL cnp00945741 · NDL (ENJA00766744 · WorldCat Identities (ENlccn-n50007845
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie