Isidor Kaufmann

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Isidor Kaufmann

Isidor Kaufmann (Arad, 22 marzo 1853Vienna, 16 novembre 1921) è stato un pittore ungherese[1], noto soprattutto per i suoi dipinti a tematica ebraica[2].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato da genitori ebrei ad Arad, nell'allora Regno d'Ungheria (attualmente in Romania), nel 1875 andò alla Landes-Zeichenschule di Budapest, dove rimase per un anno. Nel 1876 partì per Vienna, ma gli fu negata l'ammissione all'Accademia di Belle Arti, e nella capitale austriaca divenne allievo del ritrattista Joseph Matthäus Aigner. Entrò quindi nella Malerschule dell'Accademia di Vienna e in seguito divenne allievo del professor Trenkwald.

I suoi dipinti più noti hanno come tematica le usanze e le tradizioni ebraiche. Tra i suoi dipinti più noti: Der Besuch des Rabbi (il cui originale era di proprietà dell'imperatore Francesco Giuseppe I nel Kunsthistorisches Museum), Schachspieler, Der Zweifler (per il quale ha ricevuto la medaglia d'oro alla Weltausstellung del 1873).

Durante la sua vita ha ricevuto numerosi riconoscimenti tra cui: la medaglia d'oro della imperatore di Germania, una medaglia d'oro della Mostra Internazionale di Monaco di Baviera e una medaglia alla Exposition Universelle di Parigi.

Uno dei suoi studenti più importanti fu Lazar Krestin.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN45109331 · ISNI (EN0000 0000 6677 1423 · Europeana agent/base/154300 · ULAN (EN500056810 · LCCN (ENnr95026947 · GND (DE119333422 · J9U (ENHE987007263755405171 · WorldCat Identities (ENlccn-nr95026947